M’Vila: “Ho rinunciato ai soldi perchè l’Inter è un grande club e vuole tornare in alto. Su ruolo e condizione fisica…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

In diretta dalla sala stampa del centro sportivo “La Pineta” di Pinzolo, vi proponiamo le dichiarazioni rilasciate da Yann M’Vila nel giorno della sua presentazione ufficiale. Ecco le parole del centrocampista francese:

Cosa ti aspetti da questa tua avventura all’Inter? Qual è il tuo obiettivo e dove pensi possa arrivare la squadra?

“Voglio trovare la forma e giocare più partite possibili. Cerco di guadagnarmi la fiducia del mister. Per quanto riguarda l’Inter, l’obiettivo è arrivare tra le prime tre squadre”.

Finora sei stato provato davanti alla difesa. E’ quello il tuo ruolo o puoi fare anche l’interno?

“Preferisco giocare davanti alla difesa, ma non ci sono solo io e mi adatterò alle disposizioni dell’allenatore. Spero di giocare il più possibile e di fare del mio meglio”.

Per venire all’Inter hai rinunciato a tanti soldi. Perchè hai fatto questa scelta?

“Ho rinunciato a dei soldi per venire in un club importante. Per me conta il progetto sportivo, non i soldi. Ho solo 24 anni e il tempo di guadagnare denaro ci sarà”.

Hai avuto paura che la trattativa potesse non andare in porto?

“Sì, un po’ sì. Conosco la mentalità dei russi e ho temuto potesse andare tutto all’aria. Per fortuna però è andato tutto bene e ora sono qui”.

E’ vero che sei un bad boy?

(sorride, ndr) Magari lo sono stato, ma sono state dicerie dei giornalisti francesi. Sono un bravo ragazzo”.

Come ti stai trovando con i compagni? Cosa ti ha detto Mazzarri su quella che potrebbe essere la tua posizione?

“Del mio ruolo non abbiamo ancora parlato approfonditamente. I compagni mi hanno accolto bene tutti, ci sono giocatori come Mbaye, Donkor e Kuzmanovic che parlano francese e mi aiutano”.

Ti volevano anche dalla Premier. Perchè hai scelto l’Italia e l’Inter? Cosa ti hanno detto del progetto per convincerti?

“Contatti concreti ci sono stati solo con l’Inter e con la Dinamo Mosca. Ho scelto l’Italia perchè l’Inter è un club importante, che vuole tornare in alto. E’ la stessa cosa che voglio fare io”.

Quanto tempo ci vorrà per vederti al top?

“Sto lavorando bene con lo staff tecnico e lo staff medico. Sto anche seguendo un programma particolare di alimentazione. Penso che sarò pronto dopo la tournèe statunitense”.

Cosa non ha funzionato in Russia?

“Non ho avuto particolari problemi. Io sono andato al Rubin perchè l’allenatore mi aveva richiesto, poi c’è stato un cambio di guida tecnica e il nuovo mister preferiva far giocare calciatori russi. Si è presentata l’Inter e ho colto l’occasione al volo”.

Come giudichi i carichi di lavoro imposti da Mazzarri?

“Questo tipo di preparazione mi piace. Tutto il gruppo sta seguendo le indicazioni dell’allenatore. Se questo può portare a risultati positivi, sarei più che contento”.

 

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook