Mazzarri fino al 2016, ma a certificare il rinnovo saranno i risultati

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Manca solo l’ufficialità ma ormai l’accordo è stato trovato: Walter Mazzarri prolungherà il suo matrimonio con l’Inter fino al 2016. Alla fine, dopo settimane di tira e molla, il tecnico toscano è riuscito a ottenere da Thohir il tanto desiderato rinnovo. Già oggi, nel corso del consiglio di amministrazione, il presidente potrebbe annunciare l’intesa e porre fine a una telenovela che rischiava di rendere instabile la panchina nerazzurra già prima dell’inizio della stagione.

Thohir ha deciso di dare fiducia a Mazzarri e di puntare su di lui evitandogli le pressioni di un contratto in scadenza. Dopo un’annata tribolata, con il cambio societario che ha inevitabilmente condizionato l’ambiente, il tycoon indonesiano vuole testare l’ex allenatore del Napoli senza interferenze extra-campo che potrebbero trasformarsi in alibi in caso di insuccesso.

Mazzarri continuerà a guidare il progetto decidendo gli obiettivi di mercato insieme ad Ausilio, in modo da trovare elementi funzionali al proprio gioco. In base a come verrà allestita la rosa, saranno fissati i traguardi stagionali e a quel punto l’ex allenatore del Napoli dovrà far parlare il campo. Il rinnovo fino al 2016, infatti, permetterà a WM di far valere la propria autorità sul gruppo e di lavorare con tranquillità insieme al suo staff ma, se non dovessero arrivare i risultati, potrebbe anche diventare carta straccia.

Il presidente indonesiano, infatti, ha fissato un piano quinquennale di rilancio – sia dal punto di vista economico che sul piano sportivo – e non accetterebbe rallentamenti nella tabella di marcia verso un ritorno ai vertici, in Italia e in Europa. Sarà il terreno di gioco, quindi, l’arbitro di questo accordo.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook