Armani: "Inter e Milan possono tornare a vincere. Thohir? Non va giudicato ora..."

Armani: “Inter e Milan possono tornare a vincere. Thohir? Non va giudicato ora…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Giorgio Armani, stilista e presidente dell’Olimpia Milano, ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport, nella quale ha parlato anche di Inter e Milan, soffermandosi sul loro momento difficile, su Balotelli e su Erick Thohir.

Lo sa che i tifosi di Milan e Inter invidiano molto quelli del basket? Mai avuto tentazioni calcistiche viste anche la frequentazione che ha avuto per motivi pubblicitari con Shevchenko e Kakà?
«Il mondo del calcio è affascinante, ma troppo complicato ed ingombrante per pensare di entrarci senza esperienza. Alcuni calciatori sono diventati testimonial delle nostre campagne pubblicitarie grazie alla notorietà raggiunta con la loro professione, ma anche e soprattutto per la loro immagine pulita e seria, come nel caso di Kakà e Shevchenko. Ritengo comunque che Milan ed Inter, come noi, siano società attrezzate per superare i momenti difficili e rilanciarsi in percorsi vincenti».
Ma uno sportivo alla Balotelli le piace?
«I giovani ricchi di potenziale ed energia mi sono sempre simpatici purché alla fine il loro talento si riconduca ad una logica di gruppo senza individualismi e protagonismo sopra le righe».
Che cosa pensa dell’Inter finita in mano a un indonesiano come Thohir, che è pure un affezionato cliente del suo albergo?
«Penso che anche lui, come tutti gli imprenditori che investono e ci mettono la propria faccia, dovrà essere giudicato sulla base dei fatti e dei risultati che si verificheranno nel medio-lungo periodo».

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy