Mazzarri e l'idea Iturbe: ecco perchè l'Inter ha messo gli occhi sul talento argentino

Mazzarri e l’idea Iturbe: ecco perchè l’Inter ha messo gli occhi sul talento argentino

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dopo il blitz in terra inglese che ha portato all’importante acquisto di un leader difensivo come Nemanja Vidic, proseguono i lavori da parte della dirigenza di corso Vittorio Emanuele per cercare di regalare a Mazzarri un’Inter sempre più competitiva in ogni settore del campo già a partire dalla prossima stagione.

Per quanto riguarda il reparto offensivo, la trasferta in programma sabato sera al “Bentegodi” di Verona potrebbe essere la giusta occasione per tutto l’entourage nerazzurro di ammirare da vicino le qualità di Juan Manuel Iturbe, giocatore entrato da mesi sul taccuino di diversi top club europei in virtù di un grande stagione con la maglia gialloblu.

Il talento argentino potrebbe essere l’uomo giusto per cambiare definitivamente il volto della nuova creatura di Erick Thohir, passando da un più solido e compassato 3-5-2 a un più frizzante e offensivo 3-4-3 (o 3-4-2-1). Un ritorno al passato per Walter Mazzarri che, grazie a questo modulo, riuscì a far volare il Napoli dei “tre tenori” (Hamsik, Lavezzi, Cavani. ndr).

Un’ipotesi ancora tutta da valutare nei prossimi mesi anche perché Iturbe è al Verona in prestito dal Porto con un diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro. Per questo, se dovesse acquistare a titolo definitivo il giocatore, la società scaligera farà di tutto per guadagnare almeno altri 5 milioni in caso di cessione.

Un’operazione sicuramente molto dispendiosa per il club che deciderà di portare l’affondo decisivo sull’esterno argentino. L’Inter resta alla finestra, consapevole che molto dipenderà dalla volontà del presidente Erick Thohir di fare un ulteriore regalo ai propri tifosi. Intanto Iturbe, in un’intervista rilasciata ai microfoni di Sky, non ha nascosto il gradimento per la destinazione: “Sono contento che i nerazzurri mi seguano. L’Inter è una grande squadra e ci sono tanti argentini in rosa. Ora, però, penso solo al Verona, ma l’Italia mi piace moltissimo e vorrei restare qui per sempre”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy