Granata in emergenza. Ventura convoca anche tre Primavera

Granata in emergenza. Ventura convoca anche tre Primavera

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Domenica pomeriggio alle 15, l’Inter ospiterà il Torino di Giampiero Ventura nel match valido per la 27^giornata di campionato. I granata sbarcano a San Siro con parecchie defezioni soprattutto in difesa dove mancheranno diversi interpreti titolari.

Oltre agli indisponibili Larrondo, Masiello e Pasquale il tecnico Ventura al Meazza contro l’Inter dovrà rinunciare anche agli squalificati Bovo, Glik e Maksimovic. Perciò, dopo la partita del campionato Primavera contro il Sassuolo, tre elementi cardine della formazione di Longo raggiungeranno la prima squadra nell’hotel del ritiro prepartita. Si tratta di Aramu, Barreca e Gyasi. Il programma di domenica della squadra granata prevede la rifinitura alla Sisport e poi, dopo pranzo, la partenza per Milano.

Nonostante i problemi di formazione, il Torino arriva motivato nel capoluogo lombardo e, la carica postata su Facebook da Ciro Immobile, ne è la riprova: “Auguri a tutte le donne! Mimose e tre punti domani sarebbero un bel regalo. Crediamoci! Forza Toro”.

Al netto delle assenze di Glik, Maksimovic, Bovo, Gillet, Masiello, Larrondo e Pasquale, ecco i 21 convocati del tecnico granata:

Portieri: Tommaso Berni, Lys Gomis, Daniele Padelli;

Difensori: Antonio Barreca, Matteo Darmian, Emiliano Moretti, Guillermo Rodriguez, Marko Vesovic;

Centrocampisti: Mattia Aramu, Migjen Basha, Omar El Kaddouri, Alexander Farnerud, Alessandro Gazzi, Emmanuel Gyasi, Jasmin Kurtic, Panagiotis Tachtsidis, Giuseppe Vives;

Attaccanti: Vitor Barreto, Alessio Cerci, Ciro Immobile, Riccardo Meggiorini.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy