Il tempo passa ma il Subbuteo resta: la Gazzetta dello Sport lo rilancia con la "Vintage Edition"

Il tempo passa ma il Subbuteo resta: la Gazzetta dello Sport lo rilancia con la “Vintage Edition”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Era il Natale del 1977 quando all’improvviso comparve sotto l’albero di Natale una scatola blu con una scritta bianca “SUBBUTEO”. Quando si è bambini è facile farsi prendere dall’entusiasmo, ma ogni giorno guardavo quella confezione ed ero morso dal desiderio di aprirla, finalmente arrivò il giorno che si aprivano i regali e io e mio fratello andammo alla scoperta di un mondo che ci avrebbe accompagnato per tutta la nostra adolescenza. All’interno trovammo due scatoline con due squadre dai colori molto spartani (blu e rosso), i portieri che erano come “seduti”, due porte, una pallina bianca e il famoso “panno verde” con la scritta SUBBUTEO sui due lati lunghi.

E’ stato facile appassionarsi a questo gioco, ore e ore di interminabili partite, potevi sentirti un vero giocatore o allenatore con il semplice tocco di un dito, si inventavano nuove strategie, ci si divertiva a giocare in coppia ad organizzare piccoli tornei tra amici e giù con il 4-2-4, 4-3-3 o coi 5 uomini in linea difensiva e i 5 sulla linea d’attacco, il fuorigioco, il “pallonetto”.

Era questo il sogno dei bambini dell’epoca lontano anni luce da diaboliche console elettroniche che spengono la fantasia e ti abituano a gesti automatici.

La Gazzetta dello Sport ha deciso di far rivivere quelle emozioni ai ragazzi di allora, anche se ormai un po’ avanti con l’età, e ai ragazzi di oggi. Subbuteo La Leggenda – Vintage Edition, è questo il nome della nuova iniziativa editoriale della rosea. Sessanta uscite settimanali dove verranno riproposte le migliori squadre europee, schede dettagliate sulle squadre, sulle regole del gioco e una sezione dedicata ai trucchi e ai segreti dei campioni. La prima uscita, già in edicola, è il Liverpool 1976-77. I reds, allenati dal mitico Bob Paisley, riuscirono a vincere il titolo di Firts Division, la FA Cup e la Coppa dei Campioni grazie anche a King Kevin Keegan.

Nella seconda uscita, in edicola da venerdì 14 marzo, ci sarà il Manchester City 1969-70 vincitore della Coppa delle Coppe con in allegato anche un dvd.

Ci sarà spazio anche per le squadre italiane come la grande Inter di Helenio Herrera che nella stagione 63-64 conquistò la sua prima Coppa dei Campioni battendo in finale, al Prater di Vienna, il Real Madrid di Di Stefano e Puskas.

Una sfida questa, che grazie all’iniziativa della Gazzetta dello Sport, si potrà rivivere su di un panno verde.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy