Conte e gli scudetti revocati, sui social torna la polemica tra juventini ed interisti

Conte e gli scudetti revocati, sui social torna la polemica tra juventini ed interisti

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Come riportato questa mattina da La Gazzetta dello Sport, le frasi di Antonio Conte sui due scudetti revocati alla Juventus hanno subito innescato reazioni a catena tra i tifosi bianconeri e quelli dell’Inter, destinatari di quei campionati tolti alla Vecchia Signora.

Riporta il quotidiano: “La maggioranza degli juventini è rimasta sulla difensiva e si è giocata la carta del fraintendimento. «Conte l’ho sentito in diretta – ha twittato per esempio @Ossimoroju29ro -. Era chiaro fin da subito cosa intendesse, per chi non è in malafede ovvio!». Su Gazzetta.it il lettore «granitaebioscia» ha scritto: «Conte non ha parlato della revoca dei titoli, complimenti alla falsa informazione che fate». Malafede? Falsa informazione? Conte a Sky ha detto che «sono stati revocati due scudetti», c’è il video a dimostrarlo. In verità qua e là ha fatto capolino qualche juventino perplesso, anche sul sito di Tuttosport: «Ma insomma quanti sono gli scudetti!!! Se anche Conte non considera i due revocati…», ha rimuginato Cialorno, bianconero dubitante.

Godimento – La controparte interista non si è lasciata sfuggire l’occasione ed è andata al contrattacco. @AguanteFutbol su twitter: «Conte in una frase ha cancellato anni di propaganda della sua società». Larry Smith su Gazzetta.it: «Vedo che gli juventini cominciano ad ammettere che gli scudetti sono 29… Meglio tardi che mai!». La palma dell’ironia va a @RoccoDigi che ha twittato: «A Conte uno che si chiama Capello può stare simpatico?». Anche il tweet di @antonio 3160 è divertente: «Conte, non è un Capello, ma un crine di cavallo». Riderci sopra è sempre la migliore medicina.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy