Mazzarri sotto accusa, non basta il duro confronto dello Stadium

Walter Mazzarri Inter-Catania
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dopo tantissimi anni in serie A, il carattere di Mazzarri è noto ai più. Un tecnico atipico nel suo genere, solitamente diplomatico nel post partita ma che, quando ha qualcosa da dire lo fa senza mezzi termini, all’indirizzo di chiunque. come scrive oggi il Corriere dello Sport, il tecnico toscano si è fatto prepotentemente sentire con la squadra al termine della gara di domenica sera contro la Juventus. I muri dello Stadium hanno tremato, così come i giocatori, scesi in campo secondo il proprio tecnico, senza motivazioni e carattere. Strano, perché il big match avrebbe dovuto portare stimoli immensi a Zanetti e compagni, che invece sono risultati opachi, senza idee ed impalpabili contro una squadra macina-grandi.

Alla ripresa degli allenamenti oggi altro colloquio con il gruppo, dai toni più pacati, che verterà più sulla tattica che sulla psicologia della squadra. A continuare ad essere realmente sotto accusa però, è proprio Mazzarri, che non riesce a dare all’Inter il giusto assetto tattico per ritrovare il miglior gioco e maggiore brillantezza come ad inizio stagione. Il passaggio dal 3-5-1-1 al 3-4-2-1, non ha finora dato i risultati sperati, figlio dell’ennesimo mercato che a parte Hernanes e qualche altro rinforzo, non ha dato i frutti sperati. Insomma, una settimana per provare a ritrovarsi ancora una volta: adesso non c’è più tempo da perdere.