Moratti-tifosi e quel feeling incrinato. I motivi della rottura…

addio Moratti applausi tribuna
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Gli striscioni contro Moratti apparsi domenica a San Siro in occasione di Inter-Chievo hanno definitivamente incrinato i rapporti tra l’ex presidente ed il tifo organizzato.

Lo storico patron nerazzurro, intercettato lunedì sera ai microfoni Sky, non le ha mandate a dire al popolo nerazzurro, accusandolo di aver creato un clima freddo all’interno dello stadio proprio nel momento di maggior bisogno. Una contestazione, un appoggio mancato che hanno condizionato (secondo Moratti ed anche Mazzarri) l’andamento del match e la testa dei giocatori scesi in campo senza mordente.

Il  vero idillio spezzato però c’è stato il 9 novembre, quando l’ex presidente ha lasciato le redini del club e si aspettava un commiato d’addio diverso dalla propria curva. Chi ha ragione? I contestatori o Moratti? Difficile stabilirlo. Una cosa però è certa: queste faide interne non portano a qualcosa di buono…

Fonte: Corriere dello Sport