Catania in apnea nonostante il ritorno di Maran. Per l'Inter una sfida da non fallire

Catania in apnea nonostante il ritorno di Maran. Per l’Inter una sfida da non fallire

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

In occasione della 21^ giornata del campionato di Serie A Tim 2013/2014, l’Inter ospiterà a San Siro il Catania, ultimo in classifica a quota 13 punti. La squadra di Walter Mazzarri, che sta vivendo un periodo piuttosto turbolento sia a livello di risultati che sul mercato, dovrà per forza di cose tornare alla vittoria. I nerazzurri non trovano i tre punti dal derby pre-natalizio che li vide trionfare ai danni del Milan per 1-0 grazie alla magia di Rodrigo Palacio. Da allora, Cambiasso e compagni hanno collezionato appena un punto, frutto del pareggio ottenuto in casa contro un modestissimo Chievo Verona nell’ultimo turno del girone d’andata.

Anche gli etnei, dal canto loro, dopo diversi anni vissuti nelle zone nobili della Serie A, stanno attraversando un momento a dir poco difficile. Il Catania è infatti relegato all’ultimo posto in classifica con, al passivo, 37 gol subiti (seconda peggior difesa) e appena 13 realizzati (attacco meno prolifico di tutto il campionato). Insieme al Livorno, i siciliani sono la squadra con il maggior numero di sconfitte (13), mentre le vittorie sono appena 3.

Il presidente Pulvirenti, nel tentativo di dare una scossa alla squadra, il 20 ottobre ha deciso di esonerare il tecnico Rolando Maran. Gli scarsi successi ottenuti anche dal suo successore Luigi De Canio però hanno spinto il massimo dirigente rossoazzurro a richiamare l’allenatore di Rovereto lo scorso 15 gennaio.

Il punto di forza degli etnei in questi anni, è stato sicuramente la continuità di un progetto tattico basato sul 4-3-3, cominciato con Pasquale Marino nel 2005 e portato avanti dai vari Baldini, Zenga, Simeone, Mihajlovic e Montella. L’estate scorsa però, la partenza di alcuni pezzi pregiati della rosa quali Francesco Lodi e Alejandro Gomez, hanno privato la squadra di qualche certezza. Il regista napoletano, dopo un’opaca esperienza al Genoa, è ora rientrato alla base, ma ancora stenta a prendere per mano la squadra come accaduto nella scorsa stagione.

Nonostante diversi giocatori di buon livello come Bergessio, Plasil, Spolli, Izco e Barrientos, il Catania sta stentando oltremodo a risalire la china della classifica e, in questo senso, i 4 punti conquistati nelle ultime 5 partite ne sono la riprova. Per l’Inter domenica pomeriggio si presenta quindi una ghiotta occasione per rialzare la testa, anche se i ragazzi di Maran difficilmente sbarcheranno a Milano privi di motivazioni.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy