Mauro Icardi rientra in gruppo

Mazzarri ritrova Icardi: l’argentino lavora con il gruppo e spera nella convocazione

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Mentre in casa Inter imperversano le vicende di mercato e le insicurezze dei dirigenti nerazzurri, dalle parti di Appiano Gentile la squadra continua a lavorare in vista della delicata partita interna contro il Catania di domenica pomeriggio valida per la ventunesima giornata di campionato.

Nelle ultime due partite, ovvero quelle contro Chievo Verona e Genoa, Walter Mazzarri ha varato un’Inter diversa passando dal 3-5-1-1 al 3-4-2-1. Una squadra sicuramente più offensiva e in grado di creare maggiori grattacapi alle difese avversarie. Per gli equilibri tattici sarà indispensabile un sacrificio da parte dei tre uomini offensivi, che dovranno essere in grado di aiutare i compagni anche in fase di non possesso per evitare di subire imbarcate clamorose.

La nota lieta per l’allenatore toscano è arrivata sicuramente dal rientro in gruppo di Mauro Icardi, che è tornato ad allenarsi con il resto della squadra dopo aver superato la sindrome pubalgica che lo ha tenuto ai box per diverso tempo. Infatti, il centravanti argentino classe 1993, in questa stagione è riuscito a collezionare appena 9 presenze condite da 2 gol, quelli messi a segno nei pareggi contro Juventus a San Siro e Cagliari in trasferta.

Con il passaggio alle tre punte e le ancora precarie condizioni fisiche di Diego Milito, l’apporto de El Niño del partido sarà fondamentale per Mazzarri, che avrà una carta in più da giocarsi a gara in corso. Per il match di domenica pomeriggio contro il Catania, dunque, Icardi potrebbe finalmente tornare tra i convocati.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy