Kovacic: "I paragoni con Messi? Sono felice, ma non vivo di queste cose. Quando avevo 15 anni..."

Kovacic: “I paragoni con Messi? Sono felice, ma non vivo di queste cose. Quando avevo 15 anni…”


E’ stato tra i protagonisti assoluti dello spareggio vinto dalla Croazia contro l’Islanda, che ha permesso alla nazionale di Niko Kovac di staccare un biglietto per Brasile 2014. Mateo Kovacic ha incantato con le sue giocate, soprattutto quando la squadra è rimasta in inferiorità numerica per l’espulsione di Mandzukic: “Sono felice – ammette il giovane talento nerazzurro ai microfoni di 24sata.hr. Abbiamo giocato in maniera semplicemente fantastica. La Croazia meritava di andare al Mondiale e non potevamo fallire.

Una prestazione eccezionale quella del centrocampista ex Dinamo Zagabria, tanto da spingere alcuni compagni a paragonarlo a Lionel Messi, soprattutto dopo alcune spettacolari discese palla al piede: “Sono soddisfatto della mia partita. E’ bello sentire certi confronti da parte dei miei compagni, ma non vivo di queste cose.

E pensare che qualche anno fa, quando Mateo – appena 15enne – si infortunò seriamente a una gamba e fu costretto a restare lontano dai campi di gioco per parecchi mesi, c’era chi sosteneva che la sua carriera potesse non avere un futuro: Non ho mai dubitato di me – spiega il numero 10 nerazzurro –. Ho sempre saputo che avrei potuto farcela. Devo essere grato a Dio per avermi permesso di tornare.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl