Intervista quadrupla a Bardi, Benassi, Duncan e Mbaye. Incrocio tra presente e futuro

Intervista quadrupla a Bardi, Benassi, Duncan e Mbaye. Incrocio tra presente e futuro


Bardi Benassi Duncan Mbaye LivornoIbra pretende l’ultima parola, parte Francesco, numero uno di professione. In mezzo Alfred e Marco, abituati a sgomitare. La grande notte del sabato sera, per loro, è una notte dentro casa.

Di proprietà dell’Inter, in prestito al Livorno. A San Siro il vostro presente contro il vostro futuro. Sensazioni?

Bardi: “Una grande emozione, dentro uno stadio magico, dove si è scritta la storia mondiale. Il futuro lo sogno lì, ma ora cento per cento testa al Livorno. Se arriva una parata decisiva tanto meglio”.

Benassi: “Farà effetto, fino all’anno scorso ero lì e l’obiettivo è tornare per rimanere. Ma ora voglio un risultato con questo gruppo. E chi non sognerebbe un gol…”.

Duncan: “Torno dove sono cresciuto e dove presto mi piacerebbe diventare grande”.

Mbaye: “Siamo giocatori del Livorno, pensiamo esclusivamente al Livorno. E semmai a crescere qui per essere poi pronti per una grande, Inter o non Inter”. (Bardi-Benassi-Duncan: “Frase giusta per farti subito ben volere!!! “. Mbaye: “Che c’è da ridere?”)

Maglia da scambiare con?

Bardi: “Handanovic”.

Benassi: “Guarin. Ma compagni e amici mi stanno facendo mille richieste. Non per la mia, per avere quella di qualche interista”.

Duncan: “Belfodil, conosciuto in ritiro. Bravo e umile”.

Mbaye: “Sarebbe bello avere quella di Samuel”.

L’anno prossimo l’Inter vi riavrà: diversi in cosa?

Bardi: “Troveranno un portiere che ha giocato contro tutte le grandi del campionato”.

Benassi: “Un centrocampista che ha capito la differenza tra il mondo dei grandi e quello delle giovanili”.

Duncan: “Voto per Benassi”.

Mbaye: “Punto anch’io sull’ esperienza”.

Intanto, Milano o vista-mare di Livorno?

Bardi: “A un livornese, che domanda…”.

Benassi: “A Milano ti prende mal di testa solo a uscire di casa”.

Duncan: “Innamorato di questa città”.

Mbaye: “Io dico Tirrenia, anche per pubblicizzare il posto. E sono single, lo scriva. Però meglio Milano…fosse solo per lo shopping”.

Cacciucco o cotoletta?

Bardi: “Il primo”.

Benassi-Duncan: “Cotoletta”.

Mbaye: “Cacciucco?? Cos’è?”.

Momento del cuore nerazzurro.

Bardi: “Il torneo di Viareggio 2011, vinto…a Livorno”.

Benassi: “L’esordio a Pescara con l’abbraccio dei big”.

Duncan: “La vittoria in Next Gen”.

Mbaye: “Il giorno del provino, avevo 14 anni, ero appena arrivato dal Senegal”.

Segreto rubato al big nerazzurro.

Bardi: “La dedizione al lavoro di Handanovic”.

Benassi: “L’umanità di Zanetti”.

Duncan: “L’impegno di Alvarez nell’ultimo ritiro”.

Mbaye: “Poche parole, tanti fatti. Come fa Samuel”.

Pronostico secco.

Bardi-Benassi-Duncan: “Facciamolo per la stagione: Livorno salvo e Inter in Champions”.

Mbaye: “Perché non Inter salva e Livorno in Champions?”

 

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Copyright © 2015 Cierre Media Srl