Con Samuel e Andreolli in rampa di lancio, la costante si chiama Juan Jesus

Juan Jesus allenamento Inter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

costante difensiva Juan JesusA poco più di 48 ore dalla gara che vedrà di fronte Inter e Verona, valevole per la 9^giornata della Serie A, Mazzarri si trova a fare i conti con una squadra che, dopo una partenza sprint, ha rallentato la propria corsa in maniera un po’ preoccupante, come testimoniano i soli 2 punti conquistati in 3 partite.

A preoccupare, come più volte accennato, è la tenuta difensiva, eccezionale nelle prime giornate, assai rivedibile nei match con Roma e Torino; l’infortunio di Campagnaro e il calo di rendimento di Ranocchia hanno evidenziato come ci sia ancora da lavorare per restituire l’Inter ai fasti di qualche anno fa. Contro i veronesi, l’ex Napoli sarà ancora out per problemi fisici, mentre Mazzarri potrebbe concedere un turno di riposo, sia fisico che psicologico, al centrale umbro, lanciando nella mischia Samuel e Andreolli.

Una difesa che sarà quasi totalmente inedita, soprattutto in considerazione del fatto che tra i pali ci sarà Carrizo a sostituire lo squalificato Handanovic. L’unica costante, infatti, sarà rappresentata da Juan Jesus: il centrale brasiliano ha finora disputato un inizio di stagione positivo, come del resto la maggior parte dei suoi compagni, facendo valere la sua forza fisica di primordine e cercando di limitare al minimo distrazioni ed errori di posizione.

Sabato sera il compito per il Nazionale verdeoro alle Olimpiadi di Londra 2012 non sarà facile: a San Siro arriverà un Verona in forma eccezionale, come dimostra l’inatteso quarto posto, reduce da una bella vittoria sul Parma. Dalla sua parte dovrebbe agire Iturbe, vera a propria rivelazione di questo avvio di campionato, autore di gol di pregevole fattura come quello nella vittoria al Dall’Ara di Bologna.

Tra tante incognite e il desiderio di tornare a conquistare i 3 punti, Juan Jesus sarà ancora una volta schierato tra i titolari, a testimonianza della fiducia che mister Mazzarri ha verso il difensore brasiliano: contro i gialloblu di Mandorlini, la costante difensiva nerazzurra sarà lui.