CALCIOMERCATO/ Inter, per rinforzare le fasce spunta il nome di D’Ambrosio

Danilo D'Ambrosio
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Danilo D'AmbrosioDurante il mercato estivo le corsie esterne dovevano essere la zona del campo da rinforzare maggiormente. Si era parlato di Zuniga, Kolarov, Isla, Van der Wiel… Alla fine nessuno di questi è arrivato ad Appiano e mister Mazzarri ha dovuto forgiare il suo 3-5-2 affidandosi a ciò che aveva già in casa. La coppia titolare emersa dal magma della preparazione estiva è quella formata da Nagatomo a sinistra e Jonathan a destra. Due nomi, soprattutto per il secondo, che non possono far stare tranquilli tifosi e l’allenatore, specie se durante la stagione si dovrà inseguire un obiettivo importante come il terzo posto.

Per questo l’Inter, anche dopo la fine della finestra estiva di calciomercato, sfumato l’affare Isla, non ha mai smesso di monitorare la situazione in cerca di nomi interessanti per rinforzare le fasce. L’ultimo ad essere emerso in questo senso è quello del torinese Danilo D’Ambrosio. Il difensore classe ’88 è stato protagonista di un ottimo inizio di stagione, con due gol nelle prime quattro giornate. Mazzarri lo segue da tempo e potrebbe chiedere alla nuova dirigenza di investire su di lui.

Sicuramente D’Ambrosio ha delle qualità che piacciono al mister toscano: è duttile, può ricoprire il ruolo di terzino nella difesa a quattro ma anche quello di esterno in un centrocampo a cinque, inoltre può giocare sia a destra che a sinistra; è giovane (25 anni), ma ha alle spalle già una stagione in Serie A. Insomma tutte caratteristiche che ne fanno una pedina interessante per i nerazzurri.

Se venisse acquistato nel mercato di gennaio si potrebbe strapparlo al Toro a un buon prezzo, visto che il suo contratto scade il prossimo giugno. A quel punto D’Ambrosio diventerebbe un rivale per la fascia destra di Jonathan, mentre è più difficile che Mazzarri rinunci a Nagatomo, fin qui decisamente in palla e calatosi alla perfezione nella realtà tattica del mister. Al momento, comunque, la pista più probabile resta quella di un suo arrivo a parametro zero a fine stagione, soprattutto se Zanetti dovesse dimostrare di aver recuperato senza conseguenze dall’infortnio al tendine d’Achille.

Quello che è certo è che l’Inter seguirà con attenzione il difensore ex Juve Stabia, per vedere se vale la pena di investire su di lui come rinforzo delle fasce. Un colpo in quella direzione serve, occorre solo cercare il nome giusto.