Inter-Fiorentina 2-1, le pagelle

Inter-Fiorentina pagelle
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

PAGELLE Inter FiorentinaHandanovic 7 – Sfodera due interventi prodigiosi su Rossi e Joaquin nel primo tempo e agguanta una palla velenosa calciata da Ambrosini nei minuti di recupero. Quando salta il bunker difensivo, Samir c’è sempre.

Campagnaro 7 – Altra prestazione maiuscola da parte del trentatreenne argentino. Ringhia su tutti i palloni ed è propositivo anche in fase di impostazione. La difesa con lui ha cambiato volto.

Ranocchia 6.5 – Alla 100^ in Serie A gioca con autorità al centro di una difesa trovatasi al cospetto di una delle squadre più pericolose del campionato. A volte esagera nell’uscire palla al piede, ma per trovare fiducia serve anche questo.

Juan Jesus 6 – Partita rabbiosa e carica di agonismo. Ingenuamente causa il rigore poi trasformato da Rossi, ma comunque poi continua a disputare una partita di sostanza.

Jonathan 7 – Primo tempo sbiadito, ripresa in crescendo culminata con il gol vittoria. Sta vivendo un momento magico, la speranza è quella che possa durare a lungo.

dal 39’ Pereira 6 – Qualche sgroppata in contropiede per mettere al sicuro la vittoria.

Taider 5.5 – Un passo indietro rispetto alle prestazioni sfornate contro Juventus e Sassuolo. Il franco-algerino sbaglia qualche appoggio di troppo e anche begli inserimenti offensivi si mostra timido.

dal 60’ Kovacic 6.5 – Entra in campo e cambia le sorti del match dando verve al manovra e sbagliando pochi palloni. Però la sensazione è quella che non abbia ancora i 90’ nelle gambe.

Cambiasso 7.5 – Dirige la mediana in maniera magistrale catechizzando i compagni su ogni giocata. Ha anche il merito di trovare il gol in un momento psicologicamente delicato.

Guarin 5 – Segue poco lo spartito di squadra cercando spesso la giocata individuale. Sostituito a inizio ripresa viene beccato dal pubblico e lui risponde con un gesto di stizza. Giornata no.

dal 66’ Icardi 6 – Dà peso alla squadra anche se stenta ad irrompere nel match.

Nagatomo 6 – Gioca a strappi, alternando discese interessanti a fasi di anonimato. Il suo contributo sulla sinistra rimane comunque prezioso.

Alvarez 6.5 – Meno scintillante del solito, ma nel primo tempo trova comunque alcune giocate da fuoriclasse. Nella ripresa cala, ma la sensazione resta quella che Ricky possa rendere maggiormente da mezzala.

Palacio 5.5 – Partita insufficiente ma, probabilmente, non solo per colpa sua. Senza una vera prima punta su cui appoggiarsi non riesce a rendersi pericoloso come vorrebbe.

all. Mazzarri 6.5 – Dopo le prime partite positive, giustamente ripropone la stessa formazione schierata contro Juventus e Sassuolo. All’intervallo cerca di strigliare i suoi non trovando risposta all’ingresso in campo. Gli innesti di Icardi e Kovacic regalano nuova linfa e, soprattutto, tre punti pesantissimi.