CALCIOMERCATO/ Dopo l’arrivo di Taider è giunta l’ora di sfoltire la rosa: ecco chi potrebbe partire…

Branca e Ausilio
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Branca e AusilioDopo aver concluso l’acquisto di Saphir Taider, arrivato in comproprietà dal Bologna per 5,5 milioni di euro più il prestito di Diego Laxalt, in casa Inter è giunto il momento di dedicarsi con attenzione al mercato in uscita per ridurre la rosa di Mazzarri.

Come noto, il tecnico toscano predilige lavorare con un gruppo di giocatori ristretto e, proprio per questo, preferirebbe tagliari quei rami ritenuti secchi per il proprio albero. Qualcuno, come Schelotto, partirà inevitabilmente in prestito. Per l’esterno italo-argentino si sono aperte diverse possibilità. L’ultima, in ordine di tempo, è stata quella che lo porterebbe al Porto, ma attualmente l’operazione è lontana dall’essere concretizzata. Le opportunità sembrano non mancare anche in Italia, dove diverse squadre sono interessate al prestito dell’esterno classe 1989. In prima fila ci sarebbero Torino e Sassuolo.

Attraverso la cessione di altri giocatori però, Branca e Auslio potrebbero riuscire a ricavare un po’ di liquidità da versare nelle casse di corso Vittorio Emanuele, utile per tentare qualche ultimo colpo entro il 2 settembre, giorno di chiusura delle trattative. In quest’ottica, l’indiziato numero uno è Zdravko Kuzmanovic.

Sbarcato a Milano dalla Germania nel mercato di gennaio per una cifra di poco superiore al milione di euro, Kuz non ha mai convinto fino in fondo nelle sue apparizioni con la maglia dell’Inter, spingendo i dirigenti nerazzurri a valutarne la cessione. Con i recuperi di Mudingayi e Obi e l’arrivo di Taider, l’ex Stoccarda potrebbe partire, visto che non ha le caratteristiche adatte al gioco di Mazzarri. Le offerte per il centrocampista serbo non sono mai mancate, ma l’Inter, complice un mercato che stentava a decollare, non ha potuto liberarlo per mancanza di alternative in mediana. Oltre che in Liga, anche in Premier League il West Ham, in Bundesliga Amburgo e Hoffenheim, sembrerebbero disposte a dare al venticinquenne serbo una chance per rilanciarsi in un campionato importante. Gli operatori di mercato nerazzurri, dalla cessione del serbo, cercheranno di ottenere una cifra tra i 4 e i 5 milioni.

Tra i partenti potrebbe esserci anche Alvaro Pereira, che non è riuscito nel precampionato a dare una svolta alla sua avventura in nerazzurro. L’uruguaiano è inseguito da tempo dal Tottenham di Villas-Boas (suo ex tecnico ai tempi del Porto) e, dopo il mancato inserimento di Coentrao nell’ambito dell’affare Bale, è alla ricerca di un esterno mancino. Il giocatore potrebbe partire per una cifra di poco superiore ai 10 milioni di euro. A quel punto l’Inter si butterebbe di nuovo sul mercato in entrata per regalare a Mazzarri un ultimo colpo con Isla come priorità.