CALCIOMERCATO/ Gino Peruzzi è ufficialmente un giocatore del Catania, ma l’Inter…

Gino Peruzzi
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Gino Peruzzi“Ricorda me quando iniziai a giocare…”. Con queste parole il capitano dell’Inter, Javier Zanetti, designò a suo tempo Gino Peruzzi come suo possibile erede in maglia nerazzurra. Gli uomini del patron Massimo Moratti, in piena sintonia con Andrea Stramaccioni e bisognosi di coprire il buco lasciato dalla partenza di Maicon, avevano cominciato a muovere i primi passi per riuscire a strappare al Velez Sarsfield il giovane terzino destro e portarlo a Milano.

Con l’arrivo in panchina di Walter Mazzarri, però, la dirigenza di corso Vittorio Emanuele ha mollato del tutto la presa sul ventunenne argentino soprattutto a causa del cambio di modulo che il nuovo tecnico ha portato con sé.

Il 3-5-2, marchio di fabbrica dell’ex Napoli, prevede infatti due esterni di ruolo in grado di offrire quantità e qualità in entrambe le fasi di gioco; caratteristiche che non mancano al terzino di Corral de Bustos (noto in patria per la sua duttilità tattica che gli permette di occupare tutti i ruoli della corsia di destra), ma che sarebbero state da adattare alle esigenze tattiche del nuovo allenatore.  Proprio per questo Branca e Ausilio stanno cercando sul mercato un giocatore che conosca già alla perfezione il ruolo (non a caso la prima scelta resta Mauricio Isla) così da velocizzare l’acquisizione dei nuovi meccanismi.

Lo stop nella trattativa con l’Inter, tuttavia, non ha impedito l’approdo in Italia di Peruzzi, che da ieri è diventato ufficialmente un giocatore del Catania per una cifra totale di 3,5 milioni di euro e con il Velez che incasserà anche il 15% in caso di una futura rivendita da parte della società siciliana. Un vero e proprio affare se si considera che la richiesta iniziale era di 7-8 milioni e che sul giocatore, appena laureatosi campione d’Argentina, c’era il forte interesse del Manchester City (destinazione rifiutata dallo stesso esterno visto che i Citizens lo avrebbero girato in prestito per un anno).

L’Inter avrà così modo di poterlo osservare da vicino per capire se, in un campionato complicato come la Serie A, riuscirà a dimostrare le qualità evidenziate in patria. E chissà che dalla sua esperienza sotto l’Etna non possa risbocciare l’interesse dei nerazzurri e che alla fine sia proprio Peruzzi a raccogliere la pesantissima eredità di Zanetti.