Zanetti: “Abbiamo l’obbligo di tornare in alto. Stare fuori è strano, ma Mazzarri sa che…”

Zanetti allenamento Usa
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Zanetti allenamento UsaLa tournèe negli Stati Uniti è stata l’occasione per lui di tornare a lavorare al fianco dei suoi compagni, anche se per ultimare il recupero dall’infortunio subito lo scorso aprile, servirà ancora tempo. Javier Zanetti, però, non fa mancare il suo apporto da capitano e, ai microfoni di Inter Channel, racconta le sue sensazioni dopo questa prima parte di precampionato: “Sono contento di essere qui, sto seguendo il mio programma di recupero e – come dico sempre – manca meno! (sorride, ndr)”.

“Certo è strano per me vedere i miei compagni allenarsi e non poterlo fare io, ma cerco di pensare a guarire al meglio e poi sarò con loro. Mazzarri, a noi che in questo momento stiamo lavorando per i rispettivi recuperi, chiede di vedere cosa fanno gli altri, per capire anche le dinamiche tattiche. Il mister, per quanto mi riguarda, sa che posso dare una mano anche se ora sono fuori, io voglio essere vicino ai miei compagni e aiutarli in ogni modo. Ci tengo poi a dire grazie ai nostri tifosi per essermi stati vicini in un momento difficile della mia cariera. Voglio tornare a essere protagonista, voglio tornare in forma per rendermi utile. Il ritiro si sta svolgendo bene, ci sono i presupposti per far bene quando inizieranno le gare ufficiali.

A proposito di chi è arrivato in nerazzurro all’inizio di questo mercato, il capitano spiega: “Credo e spero che si rendano conto della maglia che indossano, si deve dare il massimo, sono convinto che lo stiano capendo”. Un commento, poi, viene chiesto sul futuro della Società: “Come sempre il presidente Moratti farà il bene di questo club.

Si passa quindi agli obiettivi per la nuova stagione: Mi aspetto un’Inter competitiva, sotto un certo punto di vista sarà un vantaggio avere una settimana per lavorare tra una partita e l’altra. Abbiamo l’obbligo di tornare in alto, l’Inter è una squadra che lotta per traguardi importanti”.

 

Fonte: inter.it