Zanetti: “Voglio guarire e tornare in campo. Al presidente dico grazie. Su Cassano e Belfodil…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

zanettiIl capitano non abbandona mai la sua nave. Javier Zanetti, capitano dell’Inter, ha interpretato pienamente questa frase rinnovando “in bianco” il suo contratto con il club del patron Moratti e salendo sulla nave su cui si sta svolgendo la Crociera nerazzurra. Intervenuto in diretta a Sky Sport 24, l’argentino ha parlato del suo infortunio, dei tempi di recupero e del futuro, ovviamente con la casacca interista.

In merito al suo ritorno in campo, Zanetti è stato chiaro: “La voglia di tornare è tanta, ma voglio curarmi bene e non rischiare. Presto toglierò il tutore e comincerò la riabilitazione. Non è stato facile star fermo, anche se, nonostante il tutore, ho svolto del lavoro per non perdere completamente la forma fisica”.

Con tutta probabilità il capitano andrà a curarsi in America, ma la sua mente è già proiettata all’Inter della prossima stagione: “Voglio tornare ad aiutare i miei compagni il prima possibile, anche se devo guarire bene. Ho parlato con il presidente Moratti e sono sicuro che allestirà una rosa competitiva. Sono molto legato a lui e lo ringrazio per il rinnovo del contratto, è stato un gesto importante per farmi capire quanto tenga a me”.

A proposito di Moratti e di una possibile cessione dell’Inter, il numero 4 nerazzurro dà la sua spiegazione in merito alle vicende societarie: “So che Moratti ha avuto degli incontri per questo genere di cose. Il nostro presidente ama l’Inter e qualsiasi decisione prenderà lo farà per il bene della sua squadra”.

Inevitabile il capitolo mercato, con Cassano e Belfodil temi principali: “Ho un grande rapporto con Antonio, lui è un vero campione. Ha dimostrato di essere un ottimo calciatore, non so come finirà. Belfodil? Ha fatto molto bene a Parma, ha dimostrato di avere talento, staremo a vedere cosa succederà”.

Infine una domanda sulle ambizioni dell’Inter: “Difficile parlare di scudetto. L’Unica cosa che dobbiamo fare è tornare a essere competitivi e centrare l’accesso alla Champions. Una squadra come l’Inter non può non disputare la massima competizione europea”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook