Quelli che aspettano…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Genoa vs Inter quelli che aspettanoNon ci aspettavamo di lottare per lo scudetto in questi giorni. Per pochi mesi l’avevamo sperato, sussurrato a mezza bocca, senza mai gridarlo al resto del mondo calcistico, in una strategia di “vorreimanonposso” che alla fine ha portato i suoi frutti.

Ci aspettavamo di lottare almeno per l’Europa, quella che conta, quella che regala soldi, emozioni e potere contrattuale sul mercato senza minare la condizione fisica della squadra tramite improbabili calendari. Arriviamo all’ultima giornata senza possibilità di arrivare neanche in Europa League. Sfortunatamente. O forse no. Rimane un unico obiettivo, l’unico in via di realizzazione: salvare la dignità.

Genova è solo la penultima tappa di questo percorso di salvaguardia dell’amor proprio. L’undici che scende in campo a Marassi avrebbe un briciolo di senso tattico, se non fosse per la presenza di Schelotto che un senso, tattico e non, in un campo di calcio non lo ha mai. La presenza di un vero terzino di spinta come il mai troppo rimpianto Nagatomo rende credibile e funzionale il 3-4-2-1 di emergenza imbastito da Stramaccioni, in cui ben figura il giovane Pasa, chiamato a completare l’ancora una volta inedito pacchetto difensivo con Cambiasso e Ranocchia, che lascia il campo per l’ennesimo infortunio di una stagione sfortunatissima. I brividi sono pochi, tolti i soliti guizzi di genio di Kovacic e il boato dei tifosi genoani al momento del gol che manda il Palermo in B. A margine: Zampa, non ci mancherai.

Il ritorno di Cassano rammenta ai pochi tifosi rimasti alla visione la sofferenza nel pensare a un’Inter che poteva essere e non è stata, a una stagione che poteva essere e non è stata. In questi giorni c’è chi festeggia, c’è chi soffre. E poi c’è chi aspetta, come noi. Non ci piace questo limbo, non lasciateci lì per troppo.

 

Giovanni Cassese

(Twitter: @vannicassese)

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook