Moratti: “Primo tempo sottotono, buona Inter nella ripresa. Il rigore su Cassano c’era, ma…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Massimo Moratti Inter-Rubin KazanIl presidente dell’Inter, Massimo Moratti, al termine della partita persa dai suoi uomini contro la Juventus, si è fermato ai microfoni dei giornalisti per commentare il 2-1 di San Siro firmato Quagliarella-Matri e, nonostante fossero passati pochi minuti dal triplice fischio finale di Rizzoli, ha inquadrato con grande lucidità i novanta minuti di gioco.

Il numero uno dei nerazzurri ha esordito con un “Buona Pasqua a tutti” per poi passare ad esaminare il match, sottolineando quei primi 45 minuti sottotono che ormai sono diventati una costante per l’Inter: “La squadra ha giocato bene, è finita così perché è andata male, ma la squadra ha giocato, nel secondo tempo era viva, è un po’ la solita cosa del primo tempo quando, però, a dire il vero nessuna delle due squadre ha fatto un granché.

La squadra di Stramaccioni, infatti, come spesso gli è accaduto nell’ultimo periodo, ha sofferto l’iniziale pressione degli avversari, trovandosi in grande difficoltà soprattutto per il gol subito dopo soli tre minuti. Nella ripresa, anche grazie all’ingresso di Fredy Guarin, qualcosa è cambiato come ha evidenziato il presidente interista che, dopo il pareggio di Palacio al 54’, sperava di poter portare a casa almeno un punto: “Nel secondo tempo è stata una partita molto bella, certamente il pareggio sarebbe stato più adatto, va beh, peccato”.

Sarà per il clima pasquale o per un dato a cui tutti purtroppo si sono abituati (sono ormai 19 partite che i nerazzurri non tirano dagli undici metri), ma anche il patron della Beneamata ha poca voglia di alimentare le polemiche sulle sviste arbitrali in area bianconera: “Certamente c’era il rigore su Cassano ma se non l’hanno dato è inutile stare qui a lamentarsi.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook