Rossi: “L’Inter è abituata a giocare ogni tre giorni. Cassano? Mi piacerebbe allenarlo perchè…”

Delio Rossi conferenza Sampdoria
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Delio Rossi conferenza SampdoriaL’Inter, dopo la splendida ma sfortunata partita di giovedì contro il Tottenham, si rituffa nel campionato alla ricerca di punti pesanti per avvicinarsi al terzo posto. Il prossimo avversario, però, è di quelli ostici: la Sampdoria di Delio Rossi.

Proprio l’allenatore dei blucerchiati, che ha parlato ieri nella consueta conferenza stampa pre-match, si è soffermato inizialmente sulla rimonta che i nerazzurri hanno sfiorato in Europa League: L’Inter ha grandissimi giocatori e nelle partite che contano i giocatori importanti tirano fuori l’orgoglio. La partita contro il Tottenham non mi ha stupito, mi aspettavo una reazione simile. Sono rimasto un po’ amareggiato, da italiano, che non siano riusciti a passare il turno”.

La sua Sampdoria riceverà i nerazzurri domani sera a Marassi, ma Rossi non pensa minimamente di incontrare una squadra con il morale a terra per la recente eliminazione: “In partite come queste bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno. E’ stata un partita di grande impegno, mentale e fisico, ma loro sono abituati a giocare ogni tre giorni. Se fossimo stati noi a scendere in campo giovedì ci sarebbero stati dei problemi, ma è chiaro che per i nerazzurri sia diverso. L’Inter giocherà da Inter, come al solito”.

Al tecnico dei liguri, poi, viene fatto notare l’ottimo trend dei suoi uomini contro le cosiddette grandi del campionato: “Sotto la mia gestione abbiamo fatto bene anche contro le piccole, fatta eccezione per Siena e Cagliari. La squadra ha ottenuto quello che si è guadagnata, né più né meno.

Una battuta anche sul giocatore più atteso dal popolo blucerchiato, il grande ex Antonio Cassano cha ha lasciato Genova non nel migliore dei modi: “Cassano torna da avversario e ci sarà per lui grande rispetto visto quanto ha dato a questa maglia. E poi a me i fischi non piacciono. Detto questo, i nostri tifosi sapranno come comportarsi e dopo avergli tributato i giusti onori, sosterranno la Samp. Allenarlo? Se lui avesse voglia di farsi allenare, sì, lo vorrei. I calciatori sono come il vino, bianco o rosso, bravi e non bravi. E Cassano appartiene senza dubbio al gruppo dei bravi”.

Il barese dovrebbe far coppia in avanti con l’ex genoano Rodrigo Palacio, entrambi apparsi in ottima forma contro gli Spurs: Non abbiamo studiato nulla di particolare per fermarli, abbiamo semplicemente preparato le nostre cose. Se le faremo bene potremo metterli in difficoltà, se faremo come a Cagliari sarà dura”.

Con i recuperi di Palombo e Gastaldello, Delio Rossi avrà tutta la rosa a disposizione. L’undici anti-Inter dovrebbe prevedere il solito 3-5-2 con i due recuperati più Costa a comporre la linea difensiva davanti a Romero; centrocampo con De Silvestri, Poli, Obiang, Krsticic e Estigarribia a supporto di Eder (in ballottaggio con Sansone) e Icardi, gioiellino seguito da tempo dalla stessa dirigenza interista.