Juan Jesus: “Sto imparando tanto, ma devo ancora migliorare. Spero che Samuel torni presto perchè…”

Juan Jesus conferenza
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Juan Jesus conferenzaInsieme ad Andrea Stramaccioni, nella conferenza stampa della vigilia di Tottenham-Inter, è toccato a Juan Jesus rispondere alle domande dei giornalisti in vista della sfida contro gli Spurs.

Si riparte da Catania-Inter, con il difensore brasiliano che commenta il suo errore in occasione del gol del vantaggio siglato da Bergessio: “Io sono il primo ad arrabbiarmi con me stesso quando sbaglio, il secondo tempo è stato importante perchè abbiamo saputo reagire e migliorarci. Era la prima volta che giocavo a destra, ma voglio aiutare l’Inter sempre e non importa in quale zona del campo sia”.

Inevitabile una domanda sullo straordinario momento che sta vivendo Gareth Bale: “È un grande giocatore, sta facendo bene, ma credo che l’Inter non abbia paura di niente. Vogliamo fare la nostra partita e pensiamo di poterla fare bene”.

JJ parla poi del peso che ha avuto la perdita di Samuel: “Per noi lui è un giocatore importantissimo e lo è stato soprattutto per me. Quando sono arrivato in questa squadra mi ha aiutato in tante cose, speriamo torni presto per continuare a fare tutto quello che ha fatto”.

In chiusura un primo bilancio della sua esperienza in maglia nerazzurra: “Posso solo dire che sto imparando sempre nuove cose. Certo, devo ancora migliorare, devo capire che cosa vuole da me il mio allenatore. Ma ho ancora tanti anni davanti a me per fare meglio. Se preferisco giocare in una difesa a tre o a quattro? Con tutti e due i moduli possiamo fare bene. Dobbiamo fare quello che chiede il mister.