Inter-Cluj 2-0, le pagelle

Inter-Cluj 2-0, le pagelle


Inter-Cluj foto squadraHandanovic 6.5 – Inoperoso fino al 48’50”, quando vola a deviare in corner l’unico tiro nello specchio del Cluj.

Nagatomo 6 – Impreciso quando non sfrutta un bel tacco di Cambiasso. Anche in fase difensiva si perde un paio di palloni sanguinosi che pero’ ha il merito di recuperare di riffa o di raffa.

Silvestre 5.5 – Si perde Maah al 22′, ma per sua fortuna all’ex Cittadella non riesce la deviazione sotto misura. Nella ripresa fa correre piu’ di un brivido a compagni e tifosi. Serata no.

Ranocchia 6.5 – La sicurezza che non dà Silvestre la regala l’azzurro: garanzia sui palloni alti, Kovacic lo sgrava dall’onere di impostare e lui ringrazia.

Pereira 5.5 – In affanno, rischia subito il giallo al 3′. Impreciso anche al cross in fase offensiva, dove avrebbe la possibilita’ di far male.

Cambiasso 6 – Ha sul piede una palla d’oro ma si perde in qualcosa a meta’ tra uno stop sbagliato, un tiro e un assist per Palacio. Per il resto ci mette la solita esperienza e porta a casa il risultato.

Guarin 6.5 – conquista palla a centrocampo, resiste a una carica e serve a Palacio l’assist dell’1-0. Mezzo gol e’ suo.

Gargano 6.5 – Corsa e polmoni al servizio dei compagni. Il “Mota perpetuo” sta crescendo e regala sicurezza ai compagni di reparto.

Kovacic 7 – Si presenta da play basso, al tiro al 18′ strappa i primi applausi a San Siro. Nel primo tempo perde un solo pallone al 42′, nella ripresa cala un po’ ma conferma cio’ che gia’ si sapeva: le qualita’ tecniche sono importanti. L’assist del 2-0 e’ un gioiello.

dall’88’  Jonathan s.v. – Entra a due minuti dalla fine con l’unico obiettivo di concedere la standing ovation a Kovacic.

Milito s.v. – Pochi minuti in campo prima dell’infortunio che fa tremare – e non solo per il freddo – tutti i nerazzurri.

dal 9′  Palacio 7.5 – Entra per Milito infortunato e trasforma in gol il primo pallone toccato. Non concretizza un assist di rabona di FantAntonio da urlo. Chiude il match e, facendo i debiti scongiuri, la qualificazione con un pallonetto chirurgico.

Cassano 7 – La’ davanti ha il compito di innescare Milito prima e Palacio poi, ma va oltre inventandosi una rabona da urlo al 35′. Cede qualcosa nella ripresa ed esce tra gli applausi.

dal 73′  Alvarez s.v. – Pochi palloni giocati, ingiudicabile.

Stramaccioni 6.5 – Squadra disegnata perfettamente, assegna al giovanissimo Kovacic le chiavi di un centrocampo disegnato a rombo e il croato non lo delude. L’infortunio di Milito gli rovina i piani, per fortuna che c’e’ un Palacio in stato di grazia.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy