Strama ritrova Gargano e rilancia Coutinho

coutinho
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Gli infortuni e le scelte societarie (vedi caso Sneijder) lasciano pochi dubbi a mister Stramaccioni sulla formazione da schierare contro il Palermo dell’ex Gian Piero Gasperini. Probabilmente vedremo un’Inter un po’ più spregiudicata rispetto a Parma, sia per il fatto che i nerazzurri giocheranno davanti al proprio pubblico sia perchè, dopo aver raccolto un solo punto nelle ultime tre giornate, l’Inter ha un solo risultato a disposizione: la vittoria.

Davanti ad Handanovic ci sarà il solito terzetto difensivo formato da Ranocchia, Samuel e Juan Jesus; a centrocampo difficilmente vedremo una linea a 5 come a Parma ed il rientro di Gargano consentirà a Stramaccioni di schierare una mediana con Cambiasso al fianco dell’uruguaiano e sugli esterni Zanetti a destra e Nagatomo a sinistra. Ad illuminare la manovra offensiva e a fare da collante tra il centrocampo e l’attacco ci penserà Coutinho, che tenterà di non far rimpiangere lo squalificato Cassano; davanti spazio al tandem argentino Palacio-Milito.

Salvo sorprese dell’ultimo minuto dovrebbe essere questa la formazione anti-Palermo, soprattutto alla luce del fatto che gli elementi presenti in panchina non forniscono sufficienti garanzie: Mariga, Silvestre e Jonathan sono lontani dalla forma migliore, Pereira sembra ancora dietro a Nagatomo nelle preferenze del mister e Guarin ha dimostrato di dare il suo meglio in un centrocampo a tre.