Partizan, dominio assoluto in Super Liga e il sogno di uno sgambetto all'Inter

Partizan, dominio assoluto in Super Liga e il sogno di uno sgambetto all’Inter


Se giovedì 25 ottobre a San Siro l’Inter ha faticato a trovare i tre punti, allo stadio “Partizan” i nerazzurri si troveranno di fronte una compagine vogliosa di mostrare le sue armi migliori e che non rinuncerà a metterli in difficoltà.

I ragazzi di Vladimir Vermezović conducono attualmente la Super Liga a quota 30 punti, con cinque lunghezze di vantaggio sul Crvne Zvezda. Con uno score fatto di 10 vittorie ed una sconfitta (35 reti realizzate e 7 subite), il Partizan si avvicina alla grande sfida europea con un 4 a 0 esterno sul Radnicki Nis, ottenuto grazie ad un’autorete di Lukic ed alle marcature di Scepovic, Jojic e Ninkovic.

Questi tre ragazzotti rappresentano dei prospetti di altissimo valore del calcio serbo, magari spesso messi in ombra dalla luce emanata dal gioiello Lazar Markovic. In particolare Nikola Ninkovic, traquartista classe ’94 autore di 4 gol ed altrettanti assist in 19 match giocati, si è già fatto notare con dei numeri di altissima scuola che hanno attirato le attenzioni di Inter e Lazio. I biancocelesti hanno provato addirittura ad acquistarlo offrendo 4 milioni di euro, ma il presidente Dragan Durić ha rispedito al mittente l’offerta ritenendola insufficiente.

L’altro buon elemento è rappresentato da Stefan Scepovic, che in 10 presenze in campionato ha timbrato il cartellino ben 8 volte, attestandosi come bomber di primo livello. Considerato già una prima punta di grande prospetto in passato, il ventiduenne era stato acquistato nel gennaio del 2010 dalla Sampdoria prima di girovagare per mezza Europa militando nelle fila di Bruges, Kortrijk ed Hapoel Akko. Tornato in patria quest’estate, il ragazzone alto 186 centimetri si è messo a disposizione del suo allenatore dividendosi spesso la maglia da titolare con Aleksandar Mitrovic, altro ottimo prospetto con quattro anni in meno sulla carta d’identità.

Non si tratta di un top club, ma la certezza è che i Grobari hanno ottime individualità, frutto di una meticolosa programmazione del settore giovanile, tanto da poter rendere la vita difficile a qualsiasi avversario.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy