Milan-Inter, le parole dei protagonisti

Milan-Inter, le parole dei protagonisti

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Sono bastati tre minuti di gioco all’Inter per affondare i cugini, conquistare Milano e candidarsi sempre più come pretendente al podio insieme a Juventus, Napoli e Lazio. Un vantaggio lampo grazie al colpo di testa di Samuel (con lui in campo, Inter sempre vincente nei derby di campionato, ndr) e un secondo tempo infinito per colpa dell’inferiorità numerica dopo l’espulsione di Nagatomo: si può riassumere così, in poche parole, il terzo derby consecutivo conquistato dai nerazzurri.

Al termine della gara la gioia è grande, soprattutto per l’uomo partita, Walter Samuel: “Sono contento, anche per la posizione che abbiamo raggiunto in classifica. Il derby è una gara sentita da tutto il gruppo e volevamo dimostrare di essere in grado di fare risultato anche stasera. Avevamo fiducia nei nostri mezzi e, anche se abbiamo sofferto, abbiamo sempre pensato in positivo aspettandoci di poter vincere. Dobbiamo continuare con questa mentalità. Scudetto? E’ presto, credo che nessuna squadra oggi può nominare questa parola. Noi stiamo lavorando e lavoreremo per conquistare qualcosa alla fine del campionato“.

Grande soddisfazione anche per il capitano Javier Zanetti, che ieri sera ha festeggiato con una bella vittoria l’ennesimo traguardo con la maglia nerazzurra, 45 stracittadine (una in più di Giuseppe Bergomi, ndr): Siamo tutti felicissimi, noi, il mister, anche il presidente sicuramente lo sarà moltissimo. Credo che tutti i derby siano sofferti, ma dopo l’espulsione di Nagatomo, in dieci, contro un avversario come Milan non era facile, ma noi siamo stati bravi a rimanere compatti. Usciamo con la consapevolezza di essere forti, con una continuità che ci fa solo bene. La nostra è un’Inter tosta, umile e che sa soffrire, e si è visto tutto questo stasera“.

Ennesima grande prestazione anche per Andrea Ranocchia: “Questa squadra ha un grande cuore, abbiamo vinto con questo. Quando siamo rimasti in dieci dopo l’espulsione di Nagatomo abbiamo sofferto, ma ci siamo veramente dimostrati una squadra. Voglio ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicini nei momenti difficili. Ora darò tutto il possibile per questa maglia perchè voglio ripagare tutti. Adesso ci godiamo questa vittoria e facciamo in modo di continuare su questa strada. I conti si fanno alla fine.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy