Montella avverte i suoi: "Non dobbiamo sentirci superiori all'Inter". Al fianco di Jovetic...

Montella avverte i suoi: “Non dobbiamo sentirci superiori all’Inter”. Al fianco di Jovetic…


Stasera, per la 6^giornata di campionato, arriva al “Meazza” la temibile Fiorentina di Vincenzo Montella, un’altra possibilità per Stramaccioni e la sua Inter di sfatare, finalmente, la maledizione San Siro. Impresa, comunque, alquanto complicata visto che i viola, in questo momento, sono una delle squadre più in forma della Serie A, come dimostrato ampiamente martedì sera contro la Juventus.

Il tecnico della squadra toscana tiene, però, in allerta i suoi nella consueta conferenza stampa della vigilia: La Fiorentina non si deve sentire superiore, perché l’Inter è una squadra esperta, molto pratica con ottimi elementi, noi dobbiamo tirare fuori la personalità come abbiamo fatto contro la Juventus. E’ importante vedere come reagirà la squadra dopo l’euforia e l’entusiasmo: mi auguro che non sottovalutino la partita, sperando che i ragazzi non perdano la concentrazione”.

Parole dell’ex “Aeroplanino” anche sul suo collega nerazzurro Stramaccioni: “Siamo giovani ed è normale essere messi a confronto, ma vedrete che dopo la partita non se ne parlerà più. Con Andrea abbiamo lavorato gomito a gomito, nelle giovanili della Roma per alcuni anni. Nel calcio nessuno ti regala niente e nel suo caso, se gli hanno affidato una panchina così importante, significa che è considerato all’altezza”.

Nonostante le assenze di Sneijder e Palacio, Montella predica attenzione: Sarebbero assenze importanti se giocassero in 9… di sicuro però l’Inter ha giocatori all’altezza, a cominciare da Coutinho. L’Inter ha iniziato male? Non sono d’accordo sui giudizi negativi, hanno un punto più di noi e la classifica parla chiaro.

Per quanto riguarda il probabile undici anti-Inter, l’ex Roma e Catania sembra intenzionato a confermare il 3-5-2 visto all’opera in questo inizio di stagione. In porta ci sarà l’ex nerazzurro Viviano, con Roncaglia, Rodriguez e Tomovic in difesa; a centrocampo dovrebbero agire Pizarro, Borja Valero e Romulo (leggermente favorito su Migliaccio), con Cuadrado e il capitano Pasqual sugli esterni; in attacco il gioiello Jovetic sarà affiancato da Ljajic con Toni inizialmente in panchina.

Restano fuori causa gli infortunati Aquilani, Camporese, Della Rocca ed El Hamdaoui.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy