Il centrocampo nerazzurro ha bisogno del vero Fredy Guarin

Il centrocampo nerazzurro ha bisogno del vero Fredy Guarin


Un intero mercato alla ricerca del playmaker da poter regalare a Stramaccioni. Mesi passati a rincorrere i vari Sahin, Fernando e Paulinho, tutti elementi che potevano fare davvero al caso dell’Inter. Le ultime deludenti prestazioni della squadra hanno riportato alla luce il problema della mancanza di qualità in mezzo al campo. La squadra di Stramaccioni, infatti, sembra ancora lontana dal trovare un giusto equilibrio, soprattutto a San Siro quando gli avversari si chiudono e ripartono in contropiede. In questa situazione di lavori in corso, il reparto mediano diventa il vero e proprio ago della bilancia.

L’Inter post-rivoluzione ha impostato la propria mediana sulla potenza e sulla personalità di Fredy Guarin, giocatore che può e, soprattutto, deve dimostrare di poter essere il leader del nuovo corso. La prestazione contro il Siena, invece, ha mostrato un “Guaro” troppo macchinoso, insicuro con la palla tra i piedi e spesso lento nei tempi della giocata. I primi segnali d’allarme erano emersi già nella partita con il Rubin Kazan, quando l’ex Porto, entrato all’inizio del secondo tempo, era apparso in leggera difficoltà rispetto alle prime apparizioni stagionali.

In attesa che i dirigenti di corso Vittorio Emanuele corrano ai ripari nel mercato di gennaio, Stramaccioni ha bisogno del vero Guarin, di quel guerriero in mezzo al campo che finora era riuscito a nascondere le carenze qualitative del reparto, impoverito ancora di più dal nuovo infortunio di Dejan Stankovic.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy