Alvarez: "Il peggio è passato. Voglio dare il mio contributo per riportare l'Inter in alto"

Alvarez: “Il peggio è passato. Voglio dare il mio contributo per riportare l’Inter in alto”


Dopo un lungo calvario, ieri Ricky Alvarez è tornato finalmente ad allenarsi con i suoi compagni. In attesa di poter fare il suo esordio stagionale con la maglia dell’Inter, il trequartista argentino ha parlato ai microfoni di Inter Channel del suo infortunio e delle sensazioni provate in questi mesi trascorsi ai margini del gruppo: “Finalmente sono tornato. E’ stato un periodo lungo, ma sta finendo. Ho ripreso a lavorare con la squadra ed è una sensazione bellissima. Voglio ringraziare chi mi è stato vicino in questo periodo difficile, anche i fisioterapisti. Ora si pensa ad andare avanti. Anche perché lavorare da soli è una roba brutta, vedevo i compagni allenarsi e io facevo altro. L’importante è riprendermi pian piano, ritrovare il campo e i miei compagni. La fase più dura è passata.

Pur non essendo ancora sceso in campo, Ricky si è già fatto un’idea della nuova Inter: C’è grossa qualità, una bella squadra. Sono arrivati giocatori che porteranno le loro qualità al servizio della squadra. Credo che potremo davvero far bene, poi bisogna trovare i giusti meccanismi. Quello è il difficile, si trova lavorando ogni giorno in squadra. Questa stagione è troppo importante dopo la scorsa, dovremo fare il meglio per riportare l’Inter dove merita.

Dopo un anno di ambientamento, il numero 11 nerazzurro si preparara a quella che per lui sarà la stagione della verità: “Lavoro per questo da tempo. La prima stagione anche per me è stata difficile, essendo quella d’esordio. Ma credo comunque di aver fatto un buon anno. Ora voglio far meglio, voglio che sia il mio anno. Mi sto abituando al calcio europeo, mi sento capace di farlo e vediamo come va.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy