Strama ritrova Guarin e Zanetti e conferma il 4-3-2-1

Strama ritrova Guarin e Zanetti e conferma il 4-3-2-1

Tutto pronto a San Siro per il derby numero 277 che deciderà non solo le sorti dello scudetto ma potrebbe incidere anche sul futuro di Andrea Stramaccioni. Ieri, in conferenza stampa, il giovane tecnico romano è stato chiaro sul ruolo che reciterà l'Inter in questa partita: sicuramente i nerazzurri non faranno da sparring partner per gli odiati cugini.

Nonostante il passo falso di Parma, il mister sembra orientato a confermare l'albero di Natale che ha dato buoni risultati nelle ultime giornate. Per i nerazzurri ci saranno rientri importanti come quelli di Zanetti e Guarin: il capitano ha smaltito l'infortunio subito con la Fiorentina, mentre il colombiano, non convocato per la sfida contro i gialloblu a causa di una condizione fisica non ottimale, ha recuperato ed è pronto per il suo primo derby milanese.

Oltre a Stankovic (sottoposto a un intervento di pulizia del tendine d’Achille della gamba sinistra, ndr) saranno assenti Forlan, che ha rimediato una sofferenza da trauma diretto alla caviglia nella rifinitura di ieri, e Andrea Poli, fermato da una contrattura all’adduttore.

Pochi dubbi, dunque, per quanto riguarda l'undici titolare: davanti a Julio Cesar verrà riconfermato il blocco difensivo delle ultime uscite con Maicon a destra, Lucio-Samuel coppia centrale e Nagatomo terzino sinistro. In mediana sarà Cambiasso a prendere il posto di Stankovic e ad agire come perno centrale, affiancato da Guarin (a destra) e Zanetti (a sinistra). Per quanto riguarda l'attacco, alle spalle di Milito dovrebbero esserci Sneijder e Alvarez (favorito su Zarate). 

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram