Tentazione Maicon dal primo minuto. Ballottaggio Alvarez-Forlan in avanti

Tentazione Maicon dal primo minuto. Ballottaggio Alvarez-Forlan in avanti

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Tutto pronto in casa Inter per la trasferta di domani in terra toscana. Dopo la tragica sosta forzata della scorsa settimana, i nerazzurri ritornano in campo per affrontare la Fiorentina di Delio Rossi, sorprendentemente coinvolta nella lotta salvezza.

Lo stop ha permesso a Stramaccioni di recuperare giocatori importanti come Maicon e Sneijder. Il brasiliano, dopo il riacutizzarsi dell’infiammazione al ginocchio destro, è tornato a disposizione e potrebbe partire dal primo minuto, con il conseguente dirottamento di capitan Zanetti sulla sinistra.

Con l’olandese invece verrà usata un po’ più di prudenza, viste le frequenti ricadute che hanno condizionato la sua stagione: quasi sicuramente il “Cecchino di Utrecht” partirà dalla panchina e verrà inserito a gara in corso per mettere un po’ di minuti nelle gambe.

In difesa, con Samuel fuori causa (stiramento all’adduttore della gamba destra), sarà Chivu a fare coppia con Lucio e non Ranocchia; ad annunciarlo è stato lo stesso allenatore nerazzurro nella conferenza stampa odierna.

A centrocampo, dopo la panchina nella gara interna contro il Siena, potrebbe tornare Guarin dal primo minuto, con Stankovic davanti alla difesa e Cambiasso ad agire da interno sinistro.

In avanti ballottaggio tra Alvarez e Forlan per completare il tridente al fianco dei confermatissimi Milito e Zarate. L’argentino sembra in vantaggio ma su un campo difficile come quello di Firenze non è da escludere che Stramaccioni punti sull’esperienza del Cacha.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy