Il procuratore è sicuro: "Forlan non parte", ma i dubbi restano...

Il procuratore è sicuro: “Forlan non parte”, ma i dubbi restano…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Forlan non fa le valigie, nonostante l’ennesimo infortunio. Il suo procuratore, Daniel Bolotnikov, ha escluso categoricamente un possibile interessamento del San Paolo. Tuttavia i dubbi restano. Primo, perchè il padre del giocatore è stato uno storico capitano della formazione brasiliana e la tentazione di seguire le orme paterne potrebbe essere molto forte. Secondo, perchè non è un mistero che all’Inter piaccia Lucas, talento che il San Paolo potrebbe cedere in cambio di soldi e di una contropartita all’altezza, come il Cacha.

Queste le parole del procuratore, intervistato da Tuttomercatoweb.com: “Il San Paolo non ci ha mai contattati. Non so perché in Italia il rumor sia così forte e ricorrente, ma non c’è niente di vero.  E’ felicissimo in nerazzurro e resterà all’Inter. Con il San Paolo non c’è niente, lo stesso vale per altre società europee per le quali anche tecnicamente sarebbe impossibile trasferirsi adesso…”. Forlan, infatti, non può andare in nessun club europeo perchè, da regolamento Fifa, un giocatore non può vestire la maglia di tre squadre diverse nella stessa stagione (Diego ha giocato i preliminari di Europa League con l’Ataletico Madrid, ndr). Può, invece, emigrare oltre oceano dove il campionato inizia a gennaio.

 “Il futuro di Diego è all’Inter. Ha un infortunio lieve, uno stiramento, e non vede l’ora di rientrare per fare il meglio in nerazzurroha chiosato il procuratore. Non sappiamo se siano solo parole di circostanza. La sensazione comunque è che Forlan debba ancora guadagnarsi, ovviamente per colpe non sue visti i numerosi infortuni, la fiducia della dirigenza nerazzurra. Se rimane, da qui a giugno dovrà dare il massimo.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy