La differenza tra noi e loro

La differenza tra noi e loro


Ci faccia sentire la sua voce chi ha resistito alla tentazione di abbandonare per una sera l’Inter e guardare l’attesissimo Clasico. Chi vi scrive non ci è riuscito e, nonostante fosse animato dalle responsabilità derivanti dal dovere di cronaca, da amante del bel calcio ha scelto la sua massima rappresentazione al momento. Soprattutto se rapportata a quello strano gioco praticato dagli uomini in maglia nerazzurra. Ma chi manca ai suoi doveri viene spesso punito: così il cronista traditore al momento della visione della replica scopre di essersi perso una delle migliori (o delle “meno peggio”) prestazioni stagionali. Ma il cronista traditore è comunque contento perché per una sera oltre ai tre punti dell’Inter ha gustato anche tanto bel gioco: quello di un’altra partita.

L’Inter che batte la Fiorentina è lontana dall’armonia blaugrana e dalla concretezza di Mou, ma finalmente ha un senso: merito delle fasce, finalmente espressione di talento, equilibrio e dinamismo. Da una parte la fascia-binario con i due treni Maicon e Faraoni a macinare chilometri e traversoni prelibati; dall’altra la fascia dei nani con Nagatomo e Coutinho. Il primo trova il gol e una prestazione perfetta in entrambe le fasi del gioco, ma è il secondo a fare la differenza, toro infuriato quando vede viola, dopo la rete trovata nella gara dello scorso anno.

Il folletto brasiliano parte largo da sinistra, in una posizione che tanto ricorda quella scelta da Guardiola per Iniesta, dominatore silenzioso della gara del Bernabeu. Da quella posizione Coutinho regala l’assist del primo gol, al netto del regalo di Natali (evidentemente galvanizzato dal periodo), e fa partire l’azione che porta al raddoppio del compagno di fascia nipponico. Protagonista al pari del brasiliano è Pazzini, prima goleador e poi assistman, affiancato da un Milito, reinventatosi rifinitore, dopo aver capito che di metterla in rete per ora non ne è proprio capace. Se a questi si aggiungono i tandem Motta-Cambiasso e Lucio-Samuel, che si limitano all’ordinaria amministrazione contro gli abulici avanti viola, l’equilibrio è fatto!

Tre punti in una settimana orribile all’interno di un annus horribilis sono oro colato. Ma, fidatevi, se proprio amate questo gioco seguite il cronista traditore e date un’occhiata a Messi, Fabregas e compagni. Non ve ne pentirete.

Giovanni Cassese

Chi Siamo

Spazio Inter è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla FC Inter 1908, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per il San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Editore: Cierre Media SRLS - P.IVA: 07984301213

Direttore editoriale "SpazioInter.it": Antonio Caianiello

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da Fc Inter 1908

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Facebook

Copyright © 2015 Cierre Media Srl