Sneijder: "C'è troppa differenza tra titolari e riserve"

Sneijder: “C’è troppa differenza tra titolari e riserve”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

In un intervista di Nusport, Wesley Sneijder ha rilasciato varie dichiarazioni, rispondendo alle domande sulla Nazionale, ma anche a quelle sulla sua Inter e il momento difficile che si trova ad affrontare.

L’olandese ha dichiarato che ogni componente della Nazionale è fondamentale: “In Nazionale ho una discreta pressione addosso, ma siamo tutti importanti. Faccio il modesto? No, non faccio il modesto, non l’ho mai fatto”. Il gioco è appagante, soprattutto in questo momento di gran rendimento della squadra: Mi piace molto giocare in Nazionale con lo stile che abbiamo ora, grande possesso palla contro chiunque, non importa contro chi giochiamo. Lo stesso vogliamo fare contro la Svizzera e contro la Germania, con cui giocheremo in un grande stadio che ci odia. Non vedo l’ora”.

Il folletto di Utrecht ha poi continuato dedicando qualche commento all’Inter. Secondo il trequartista nerazzurro, il problema della squadra non è il gioco, ma il gap esistente tra riserve e titolari: All’Inter c’è qualcosa di diverso rispetto alle altre squadre. Ricordatevi che il nostro modo di giocare ha portato a grandi successi: due anni fa abbiamo vinto la Champions. Ora abbiamo più punti in Champions che in campionato e questo è strano. Il problema? In questo momento, la differenza che c’è tra le riserve e i titolari. Siamo anche la squadra più vecchia di tutta la Champions League. Questo è un altro prezzo che paghiamo. Ma sono comunque contento. Se un paio di miei compagni di squadra entrano in forma, risaliremo in fretta”.

Tra i neo arrivati c’è un giovane di grande talento, che non è ancora riuscito a mostrare al meglio le sue doti. Si parla di Luc Castaignos, per cui Wes spende parole positive: “In allenamento fa grandi cose. Si allena alla grande. In partita dovrebbe avere un po’ di fortuna. Sembra un po’ bloccato. Ma è abbastanza normale per un giovane che gioca in una grande squadra che deve sempre vincere. Ma Luc ha già dimostrato di essere un ottimo calciatore”.

Ora per Sneijder è il momento di pensare alle sfide della Nazionale, sperando che questa pausa del campionato serva a recuperare equilibrio, forza e fiducia che possano restituire all’Inter i risultati che una grande squadra merita.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy