Inter-Trabzonspor 0-1, le pagelle

Milito Trabzonspor
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Julio Cesar s.v. – Mai chiamato in causa. Incolpevole sul gol.

Jonathan 5 – Poco coinvolto nella manovra interista, solitamente incentrata sulla spinta del terzino destro.

Ranocchia 7 – L’unico impeccabile. Costantemente in anticipo, riesce anche ad evitare il gol sulla bordata di Altintop da cui scaturisce il gol dei turchi.

Nagatomo 6 – Inizialmente il più attivo. Poi si perde e spesso risulta inefficace.

Obi 5,5 – Appare spaesato ma rimane l’unico a dare dinamismo nel centrocampo nerazzurro. (Alvarez 4,5 – Lento e testardo. Non ne imbrocca una.)

Cambiasso 6 – Meglio che a Palermo, ma non è ancora il Cuchu che conosciamo. Efficace in interdizione, arruffone in costruzione.

Zanetti 6 – L’ultimo ad arrendersi, serve un assist perfetto per Milito che lo spreca.

Sneijder 5,5 – Le uniche perle vengono dai suoi piedi, ma sono comunque poche. Insolitamente impreciso sui calci da fermo.

Pazzini 5 – Sembra colto dalla sindrome di Milito. Sbaglia facili sponde e spreca un’occasione clamorosa. (Milito 5 – Entra per fare meglio del Pazzo. Finisce per imitarlo.)

Zarate 5,5 – Bene in uno contro uno, ma ancora avulso dal concetto di gioco di squadra. (Coutinho 6,5 – Entra e dà vivacità, costruendosi una delle occasioni più importanti della gara.)

Gasperini 5 – Stavolta gli undici in campo sembrano quelli giusti. A preoccupare è la totale mancanza di gioco e grinta. Così non si va avanti!

 

Giovanni Cassese