Mancini e l'Inter, insieme per una "seconda" rinascita