Lettera ad un giocatore mai amato