Inter-Dumfries, la cessione “dipende” dal Milan: retroscena a sorpresa

Clamoroso in casa Inter. La cessione di Denzel Dumfries potrebbe dipendere a sorpresa dal Milan, che può giocare un ruolo fondamentale nella trattativa.  

Dopo aver vissuto il periodo di transizione tra la vecchia e la nuova proprietà, l’Inter comincia a valutare eventuali colpi da mettere a segno nella sessione di mercato imminente. L’organico nerazzurro non ha nulla di invidiare alle top formazioni europee e gli ingaggi di Taremi Zielinski, apparsi in gran forma con le rispettive nazionali, non fanno che aumentare il valore della rosa. A tranquillizzare l’ambiente sono anche i rinnovi dei pilastri Lautaro e Barella.

Anche le figure apicali del club hanno confermato che non c’è eccessiva necessità di cambiare le carte. Ciò non vieta di guardarsi attorno e valutare possibili opportunità. Al momento, però, il mercato in entrata dipende dalle eventuali partenze. Sostenibilità e player trading rimangono i capisaldi anche della nuova gestione.

Per finanziare gli acquisti servirà fare cassa. Il principale indiziato a partire è Denzel Dumfries. Il prolungamento è ancora lontano e l’Inter, arrivata a questo punto, spera di cederlo entro la fine dell’estate. L’Aston Villa si è detto interessato all’olandese, ma allo stato attuale il club inglese è “ingabbiato” dal Fair Play Finanziario. Chi potrebbe sbloccare il tutto sono i “cugini” del Milan.

Inter, l’addio di Dumfries passa dal Milan: lo scenario

In base a quanto affermato da “Tuttosport”, i Villains stanno cercando di fare cassa per rientrare nei paletti del FPF, che devono essere rispettati entro il prossimo 30 giugno. Uno dei sacrificabili della squadra di Emery sarebbe Matty Cash. Il terzino polacco è uno dei profili sondati dalla dirigenza rossonera, che starebbe cercando un laterale da affiancare a Calabria.

Il Milan potrebbe sbloccare la cessione di Dumfries
L’acquisto di Cash potrebbe sbloccare la trattativa di Dumfries all’Aston Villa (LaPresse) – spaziointer.it

Qualora il Diavolo decidesse di accelerare sull’esterno, l’Aston Villa non solo avrebbe superato l’ostacolo del Fair Play Finanziario, ma potrebbe stringere a sua volta per Dumfries. Il club di Birmingham ha infatti già avuto contatti con la Wasserman, agenzia che cura gli interessi del numero 2 nerazzurro. Chi non è totalmente convinto della destinazione è l’ex Psv Eindhoven .

Nelle sue intenzioni ci sarebbe la permanenza all’Inter, a cifre che tuttavia la società non ritiene accettabili (cinque i milioni richiesti dal terzino per il rinnovo). In alternativa, Dumfries aspetterebbe la chiamata di una società più prestigiosa in Premier League, ancora non recapitata. L’Europeo può essere un’altra chiave di volta nel futuro del laterale che, rilanciandosi con la Nazionale di Koeman, potrebbe attirare l’attenzione e, chissà, raggiungere i lidi da lui auspicati.

Impostazioni privacy