Inter, prima operazione di Marotta presidente: giovedì il grande giorno

Beppe Marotta da meno di ventiquattro ore è diventato il nuovo presidente dell’Inter. L’ex amministratore delegato ha già le idee chiare sulle prime mosse per il futuro.

L’addio della famiglia Zhang ai vertici della società, ha generato un clima di tensione nell’ambiente nerazzurro. La nuova proprietà nerazzurra, gestita dal fondo Oaktree Capital Management ha però dimostrato di voler dare continuità al progetto del biscione, senza scombinare le carte in tavola. A testimonianza di ciò è arrivata la nomina di Beppe Marotta come nuovo presidente, da diversi anni figura di riferimento della dirigenza meneghina.

il nuovo patron nerazzurro è gia al lavoro per allestire una rosa all’altezza, con l’obiettivo di aprire un nuovo ciclo nerazzurro vincente. Il punto di riferimento del nuovo ciclo sarà ancora Simone Inzaghi, condottiero della conquista della seconda stella. Il tecnico piacentino ha il contratto in scadenza nel 2025, ma presto potrebbero giungere importanti novità relative al rinnovo

Inter, novità sul rinnovo di mister Inzaghi: la prima mossa di Marotta presidente

Come riportato da Calciomercato.com la prima operazione che Beppe Marotta condurrà da presidente è il rinnovo di Simone Inzaghi, con il primo faccia a faccia che avrà luogo in sede giovedì pomeriggio. Che il rinnovo dell’ex Lazio sia solo una formalità è già noto da diverso tempo, ma con Marotta al comando potrebbero presentarsi delle novità. Rispetto agli accordi raggiunti in passato, Inzaghi adesso ha raggiunto uno status differente e la società è pronta a riconoscierglielo.

Prima mossa di Marotta presidente: il rinnovo di Inzaghi
Prima mossa di Marotta presidente: il rinnovo di Inzaghi, (LaPresse), spaziointer.it

il prossimo rinnovo di contratto potrebbe non essere annuale ma addirittura biennale, di conseguenza il contratto terminerebbe nel giugno 2027, esattamente come quello di Marotta. L’obiettivo, dunque, è quello di trattenere Simone Inzaghi per tutta la durata del mandato del nuovo presidente.

Nonostante le sirene provenienti dalla Premier, l’allenatore nerazzurro sembra ben disposto a continuare la sua avventura a Milano. Nel corso dell’intervista odierna rilasciata ai microfoni di SkySport, ha difatti espresso tutta la sua stima nei confronti di Marotta e dell’ottimo rapporto instauratosi fra i due. Il tecnico classe 1976 nel prossimo triennio nerazzurro, dovrebbe percepire un ingaggio pari a 6,5 milioni di euro a stagione, un milione in più rispetto al precedente contratto. Archiviata la questione rinnovo, Marotta e il suo staff potranno agire con serenità sul mercato. Ai due nuovi innesti: Zielinski e Taremi, entrambi arrivati a parametro zero, potrebbero presto aggiungersi nuovi rinforzi adatti al gioco del mister.

Impostazioni privacy