Marotta presidente dell’Inter: arriva l’annuncio, poi sui rinnovi di Lautaro e Inzaghi

L’amministratore delegato nerazzurro ha espresso il suo parere in merito ad un possibile incarico da Presidente dell’Inter. 

La stagione dell’Inter è giunta al termine: i nerazzurri hanno conquistato il 20° Scudetto della loro storia, cucendosi sul petto il tricolore e la seconda stella. La squadra di Simone Inzaghi si è laureata Campione d’Italia a cinque giornate dalla fine del Campionato, nel Derby della Madonnina contro i cugini rossoneri: un evento mai successo prima, che ha riempito di gioia milioni di tifosi nerazzurri, che dal 22 aprile non hanno fatto altro che festeggiare lo storico traguardo.

Futuro societario, Marotta Presidente? La risposta

Da ormai una settimana, l’Inter ha cambiato proprietà: il club nerazzurro è passato dalle mani di Steven Zhang al fondo americano Oaktree. I rappresentanti del fondo hanno incontrato la dirigenza di Viale Liberazione e mister Inzaghi nella giornata di ieri, per iniziare a programmare il futuro nerazzurro. Secondo alcune fonti, il fondo ha buone intenzioni di proseguire il progetto iniziato con Zhang, mantenendo l’Inter ai massimi livelli del calcio italiano ed europeo.

A questo punto, in casa Inter è necessario scegliere il nuovo Presidente, che guiderà il club; a tal proposito, si è espresso l’amministratore delegato nerazzurro, Giuseppe Marotta, a margine della consegna del “Premio Rosa Camuna“. Marotta ha una posizione ben chiara sul suo operato e sulla proposta di diventare Presidente. Queste le sue parole riportate da Calcio e Finanza:

Io presidente? Sono nato dirigente sin da giovane, è giusto che tenga questa carica. Il ruolo di presidente compete ad altri. 

Marotta su Inzaghi e Lautaro
Marotta – Inzaghi – Ausilio LaPresse spaziointer.it

L’ad nerazzurro ha proseguito poi parlando di due temi caldi in casa Inter, ovvero i rinnovi di Lautaro Martinez e Simone Inzaghi. Quello dell’attaccante argentino è un argomento vivo in casa nerazzurra: da ore ormai, non si parla altro che le alte richieste dell’attaccante e del suo agente. Queste le parole di Marotta:

Lautaro non è una preoccupazione, sono negoziazioni e trattative che rappresentano dinamiche tipiche del mondo del calcio. Partiamo da una considerazione importante: Lautaro ha grande senso di appartenenza verso questo club e questa città, questo ci faciliterà sicuramente la negoziazione con il suo procuratore. Non c’è fretta, lo faremo con molta calma.

Infine le parole riguardo il rinnovo di Simone Inzaghi, che attualmente ha un contratto in scadenza nel giugno del 2026:

Per Inzaghi vale lo stesso discorso di Lautaro: ha dimostrato di essere un allenatore bravo e vincente, per cui è evidente che da parte nostra ci sia voglia di continuare il percorso e di prolungare il suo contratto. Non è solo fiducia, ma è anche metterlo nella condizione di poter lavorare in tranquillità. Il suo ciclo potrà andare avanti ancora per tanto tempo.

Queste le sue parole.

Impostazioni privacy