Inter, Lautaro esagera: richiesta assurda per il rinnovo, si complica tutto

Ci sono ancora problemi per il rinnovo di Lautaro Martinez, manca l’accordo sulle cifre del nuovo contratto.

L’Inter si appresta a vivere la prossima stagione con una nuova proprietà al comando e queste settimane saranno decisive per programmare il futuro. Ieri Simone Inzaghi, Piero Ausilio e Dario Baccin hanno incontrato per la prima volta i quattro manager del fondo californiano che stanno seguendo con più attenzione il dossier del club nerazzurro. L’incontro è stato un’occasione per presentarsi e la conversazione è stata favorita dalla conoscenza della lingua italiana da parte di tutti i rappresentanti di Oaktree.

Si è trattato di una chiacchierata per scambiare le prime impressioni con la nuova società, ma oggi ci sarà un altro incontro con il dottor Piero Volpi, componente molto importante del club. Sarà la giusta occasione per scoprire le altre aree dell’Inter: Oaktree parlerà con i dipendenti dell’area commerciale e marketing, che sarà fondamentale per far aumentare i ricavi e avvicinare il pareggio di bilancio, obiettivo importante della nuova proprietà.

Un altro obiettivo cruciale sarà quello di contenere il monte ingaggi e per questo l’inter dovrà trovare il prima possibile un accordo con Lautaro Martinez.

Rinnovo Lautaro, la richiesta è troppo alta: trattativa difficile

Il contratto del capitano nerazzurro scadrà nel 2026, ma il suo entourage ha richiesto un adeguamento per rinnovare. Secondo quanto riporta la redazione di Tuttosport, l’attaccante argentino ha chiesto una base di 12 milioni con progressione a salire, per arrivare a 16 nelle stagioni successive. La richiesta economica di Lautaro è troppo alta per l’Inter, che adesso punta a negoziare la cifra.

Inter, Marotta spera ancora nell'accordo
Rinnovo Lautaro, incontro imminente con il procuratore dell’argentino (LaPresse) – spaziointer.it

 

I dirigenti nerazzurri non intendono superare la quota 10 milioni, anche perché si tratterebbe già di un incremento molto significativo rispetto ai 6 milioni attualmente percepiti dall’argentino. Beppe Marotta incontrerà nei prossimi giorni Alejandro Camaño, agente dell’attaccante. L’a.d. nerazzurro è convinto che il procuratore stia sparando una cifra molto alta, come da prassi nella fase delle iniziale della trattativa, ma che potrebbe rivedere le sue pretese.

Al momento, tuttavia, non risultano offerte importanti per il cartellino di Lautaro Martinez e questo rende più facile il raggiungimento dell’accordo. Il capitano nerazzurro ha espresso più volte la sua volontà di rimanere a Milano, ma per farlo dovrà rivedere le sue pretese e le sue priorità. Se vuole restare, dovrà fare un passo verso il club.

L’Inter conta ancora su di lui e punta a blindarlo per le prossime stagioni, ma non potrà spendere cifre folli per la sua permanenza in nerazzurro.

Impostazioni privacy