Inter, novità ad Appiano Gentile: Suning sparisce del tutto

L’Inter è pronta a lasciare un’impronta nel mondo del calcio anche con la nuova era, che vedrà i nerazzurri cambiare volto

L’Inter dopo l’enorme gioia della vittoria del campionato che ha sancito la seconda stella nel derby contro i cugini del Milan, è pronta a cambiare volto in vista delle prossime stagioni: il club nerazzurro non sarà più gestito da Steven Zhang.

L’ormai ex presidente dell’Inter nei giorni scorsi ha dovuto fare i conti con Oaktree Capital Managament, che a partire dalla giornata di ieri è diventata proprietaria della gestione dei fondi nerazzurri per le prossime stagioni: ciò fa seguito al mancato rimborso del prestito triennale concesso da Oaktree all’Inter.

Con il club acquisito nel 2016, Steven Zhang ha investito pesantemente nella squadra, portando giocatori di alto livello e allenatori di prestigio che hanno raggiunto grandi traguardi: due campionati, due Coppa Italia e tre Supercoppe Italiane e, da non dimenticare, l’accesso alla finale di Champions League lo scorso anno.

Le difficoltà finanziarie emerse sin dai tempi della pandemia hanno ulteriormente complicato la situazione economica e ciò ha portato all’acquisto a titolo definitivo dei diritti del club nerazzurro, da parte di Oaktree.

Dopo la gestione dell’imprenditore cinese, l’Inter è deciso a cambiare pagina per entrare in una nuova fase della sua storia: tante novità a partire dalla prossima stagione, ma alcune potrebbero già verificarsi a breve.

Inter, la Pinetina cambierà nome: la novità

Il nuovo volto nerazzurro è pronto a prendere piede sin dall’inizio: il centro sportivo di allenamento dell’Inter cambierà nome, dicendo addio al “Suning Training Centre“.

Addio a Zhang: tutte le novità in casa Inter
Zhang perde l’Inter, le novità da Appiano Gentile (lapresse) spaziointer.it

Il club nerazzurro è vicino a chiudere un accordo per una nuova sponsorizzazione e come racconta La Gazzetta dello Sport, infatti, nel centro sportivo d’allenamento nerazzurro di Appiano Gentile saranno rimossi tutti i riferimenti relativi alla vecchia proprietà e all’azienda riconducibile a Steven Zhang, ex proprietario del club.

Nelle prossime settimane, gli uomini del fondo americano prenderanno possesso di tutte le questioni relative alla società nerazzurra e sono pronti a cambiare il nome del centro sportivo dei campioni d’Italia: la società di viale della Liberazione è alle battute finali nella trattativa con BPER Banca.

La nuova società si occuperà anche del nuovo stadio: il progetto era una priorità per il gruppo cinese Suning, ma sarà al centro dell’attenzione anche per i nuovi proprietari americani che intraprenderanno, molto probabilmente, l’iniziativa di uno stadio di proprietà, abbandonando così San Siro.

Impostazioni privacy