Ultim’ora Inter, palla a Oaktree: accadrà a mezzanotte

Continuano a tremare, irrequieti, i vertici dell’Inter. Il tema più caldo della giornata infatti è la mancata restituzione del prestito da parte di Zhang. E domani potrebbe arrivare la svolta.

Sono ore caldissime in quel di Milano, dove a breve il destino dell’Inter potrebbe prendere una nuova, definitiva piega. D’altronde era da tempo nell’aria la possibilità per il club nerazzurro di vedere i propri vertici completamente rinnovati.

E le premesse manifestatesi quest’oggi ne sono la conferma. Con la mancata restituzione del prestito di 395 milioni a Oaktree Capital Management, la famiglia Zhang potrebbe nelle prossime ore dover dire definitivamente addio alla proprietà dei Nerazzurri.

Uno scenario non troppo dissimile da quanto accaduto nel 2018 con l’acquisizione del Milan da parte del fondo statunitense Elliott. I dirigenti nerazzurri hanno espresso le proprie posizioni in un incontro che ha occupato tutta la giornata di oggi. Ed ora a Steven Zhang non resta che attendere la mezzanotte.

Inter-Oaktree: inizia il conto alla rovescia

La questione societaria nerazzurra tiene tutti i tifosi e gli appassionati in allerta per le possibili conseguenze. Motivo per cui, il summit tenutosi oggi ha captato l’attenzione da parte di tutti, nonostante pare non ci siano stati particolari colpi di scena.

Secondo quanto riportato da Matteo Barzaghi sul proprio profilo X, i dirigenti dell’Inter hanno abbandonato la sede di Viale della Liberazione pochi minuti fa senza rilasciare dichiarazioni.

Ultim'ora Inter, palla a Oaktree: accadrà a mezzanotte
Inter, a mezzanotte entra in scena Oaktree: le ultime -(LaPresse)- SpazioInter.it

Ma, soprattutto, senza ricevere alcuna news dalla Cina. Il che farebbe presagire che non ci sarà alcuna sorpresa o qualche colpo di scena nella notte. A partire dalla mezzanotte, Oaktree potrà escutere il pegno, acquisendo il 99,6% dell’Inter. Nel caso in cui questo scenario dovesse diventare concreto, il fondo statunitense renderebbe noto il comunicato ufficiale.

Per quanto riguarda il passaggio di proprietà, potrebbero essere necessari più giorni, con i tempi tecnici che si aggirano fra i 15 e i 20 giorni. Ufficializzato il passaggio di proprietà, sarà necessario poi convocare un’Assemblea dei Soci che eleggerà i nuovi membri del Consiglio di Amministrazione. E, contestualmente, un nuovo Cda e nuovo Presidente.

Domani, dunque, massima attenzione al quartier generale del club meneghino e alle mosse del fondo statunitense, pronto così a continuare la sua avventura nella scena sportiva e calcistica, ampliando i propri orizzonti in Italia – Oaktree è già azionaria di una squadra di seconda divisione francese.

Cosa comporta tutto questo per l’Inter, che tanto sta facendo bene sul campo? Non resta che scoprirlo nelle prossime settimane, a partire dall’andamento del mercato estivo.

Impostazioni privacy