Morto a soli 17 anni la promessa del calcio italiano

Nelle scorse ore abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di un giovane calciatore di 17 anni in un tragico incidente.

Spesso nel mondo del calcio si utilizzano frasi forti, spesso anche crudeli senza dar peso alle parole quando di mezzo c’è tensione di un match. La tragica notizia che abbiamo appreso poco fa dovrebbe stimolare la riflessione in chi si lascia andare ad insulti e minacce nei confronti di calciatori o tifosi avversari.

I ritmi serrati della vita ci spingono ad andare sempre di fretta, dimenticandoci spesso delle cose importanti e di riflettere sulla caducità delle cose.

La notizia della scomparsa di un ragazzo di 17 anni ha scosso profondamente il mondo del calcio, in profondo lutto per la perdita di un giovane amante di questo sport.

Mondo del calcio in lutto, il giovane Giuseppe Cacciapaglia muore colpito da un fulmine

Il giovane Giuseppe Cacciapaglia, 17 anni, si trovava in compagnia del padre nelle campagne di Santeramo in Colle nel barese quando è stato colpito in pieno da un  fulmine.

Sport in lutto
Lutto terribile nello sport italiano (ANSA) Spaziointer.it

Inizialmente pare che il ragazzo fosse riuscito a rialzarsi, salvo poi cadere nuovamente in terra, colpito da un arresto cardiocircolatorio, inutile l’arrivo dei medici che hanno potuto solo constatare il suo decesso.

Giuseppe Cacciapaglia amava il calcio ed era considerato una giovane promessa del barese: stava muovendo i suoi primi passi nel Santeramo Calcio e sognava di diventare professionista, come riportato dal padre al Tg1.

Impostazioni privacy