Calciomercato, l’Inter ha un problema: il costo è eccessivo

In sede di calciomercato l’Inter potrebbe avere un problema da risolvere, il costo è piuttosto eccessivo

L’Inter di Simone Inzaghi si appresta a chiudere una stagione che l’ha vista assoluta protagonista nel campionato nazionale: i nerazzurri sono arrivati alla conquista della tanto agognata seconda stella alla fine di un percorso quasi netto e che dopo gennaio non è più stato messo in discussione.

Con i cinque gol rifilati al Frosinone nell’anticipo di venerdì, i nerazzurri hanno superato le 100 marcature stagionali. Imponendosi quindi come uno degli attacchi più prolifici d’Europa e portando ben tre giocatori, Lautaro-Thuram-Calhanoglu, in doppia cifra.

L’attacco nerazzurro verrà però rivisto per la prossima stagione, dato l’addio di Sanchez e l’arrivo di Taremi, oltre alle speculazioni sul rinnovo di Lautaro Martinez che ancora tarda ad arrivare, e le voci che spingono Arnautovic sempre più lontano da Milano. Dati i soliti problemi di bilancio, un altro attaccante potrebbe essere sacrificato per alimentare il mercato estivo.

Inter, Correa torna dal prestito: il punto sul suo futuro

L’amore tra l’Inter e Joaquin Correa non è mai sbocciato fino in fondo. Arrivato su specifica richiesta di Simone Inzaghi, che l’aveva già avuto alla Lazio, con un esborso superiore ai 25 milioni, l’argentino si era presentato benissimo, decidendo con una doppietta la partita contro il Verona per poi perdersi.

Una serie di problemi fisici e molte prestazioni non all’altezza del contesto hanno spinto il Tucu Correa sempre più in basso nelle gerarchie dell’attacco nerazzurro. Spazio definitivamente chiuso questa estate dall’arrivo di Alexis Sanchez e Marko Arnautovic. E la situazione non sarà differente nel 2024/2025

Inter, il punto sul futuro di Correa
Joaquin Correa farà ritorno all’Inter dopo il prestito al Marsiglia (lapresse)-spaziointer.it

Correa decise quindi di lasciare Milano per accasarsi a Marsiglia, nella speranza di rilanciarsi e rilanciare la sua carriera. Anche in Francia la situazione non cambia e l’argentino viene spesso relegato in panchina. L’uscita del Marsiglia dall’Europa League e le prestazioni in Ligue 1 non gli permetteranno di raggiungere la prossima Champions League, condizione che avrebbe fatto scattare l’obbligo di riscatto del classe 1994

Stando a quanto riportato da Calcio e Finanza l’ex Lazio e Sampdoria “pesa” ancora a bilancio per circa 15 milioni di euro. La squadra mercato dell’Inter avrà quindi un nodo in più da sciogliere, con una situazione simile a quella dell’estate 2023. La società nerazzurra sarà quindi costretta a svenderlo per liberarsi del suo ingaggio. Per evitare di perderlo a parametro zero senza quindi incassare neanche una minima cifra

Impostazioni privacy