Stadio Inter, la polemica dell’ex Juventus: “San Siro non è migliorabile”

Il tema San Siro è uno dei più discussi degli ultimi anni a livello nazionale e l’ex bianconero ha lanciato una nuova polemica. 

Da anni ormai in Italia si discute sulla situazione di San Siro: lo stadio che ospita le partite casalinghe di Inter e Milan, ma anche tante altre iniziative di intrattenimento come concerti di artisti italiani e internazionali, da tempo è al centro di discussioni legate alla sua ristrutturazione o addirittura sostituzione. La struttura è in mano al Comune di Milano e le due squadre stavano optando anche per lasciare definitivamente San Siro e farsi uno stadio di proprietà, ma nelle ultime settimane non ci sono state novità a riguardo.

Ristrutturazione San Siro, la polemica di Chiellini

Negli anni si è pensato anche di procedere ad una ristrutturazione dello stadio Meazza, per cercare di renderlo più moderno, in linea con i nuovi stadi europei. San Siro non è solo teatro di partite nazionali, ma ospita anche incontri a livello internazionale e il suo abbattimento sarebbe una grande mazzata per tutto il mondo del calcio.

Buttare giù San Siro? Il pensiero di Chiellini
Chiellini LaPresse spaziointer.it

Sul tema San Siro è intervenuto, ai microfoni del podcast BSMT_basement, anche l’ex difensore bianconero Giorgio Chiellini, collaboratore tecnico del Los Angeles FC. Abituato all’ambiente americano, queste sono state le sue parole legate allo stadio di Milano:

Se Milano non riesce a fare uno stadio vuol dire che siamo messi veramente male. Milano è il motore dell’Italia, è l’Italia che si affaccia all’Europa e al mondo. Se Milano ha tutti questi problemi, pensa al resto del Paese. 

Buttare giù San Siro e costruire qualcosa di nuovo? Qui in America buttano giù gli stadi e li rifanno in un attimo… Il problema è che probabilmente non c’è la possibilità di migliorare così tanto San Siro.

Impostazioni privacy