Rifinanziamento Inter, nuova ipotesi a sorpresa: Zhang può esultare

Steven Zhang, presidente dell’Inter, sta facendo passi avanti con il fondo Oaktree. Spunta una soluzione in più.

L’Inter si è inebriata del sapore della vittoria durante i festeggiamenti per lo Scudetto, vinto con merito in questa stagione. Infatti, dopo il 2-0 inflitto al Torino, la marea nerazzurra si è riversata nelle strade di Milano, celebrando il 20 titolo della storia del Biscione. Eppure è chiaro che ci siano ancora dei passi da affrontare in questo finale di stagione, in modo da chiudere al meglio. Dopodiché verrà la programmazione ed il mercato, con l’obiettivo di rendere ancor più pericolosa l’Inter di Simone Inzaghi. Tuttavia restano ancora diversi punti di domanda sulla situazione finanziaria che riguarda Steven Zhang.

Infatti il proprietario dell’Inter non può tornare in Italia per l’affaire CCBA ed è per questo che ha saltato la festa Scudetto. Poi, per un discorso che riguarda i nerazzurri da vicino, il 20 maggio si avvicina senza che Inter ed Oaktree abbiano ancora siglato un qualche tipo di accordo. Tuttavia la squadra di Zhang sta lavorando per cercare una soluzione positiva per l’Inter ed il suo proprietario, muovendosi su più tavoli. In particolare, come raccontato da Il Sole 24 Ore, diversi studi legali di primo livello hanno affiancato Zhang. Tra i nomi troviamo Latham Watkins, Dla Piper e Pedersoli-Gattai.

Zhang, la situazione Oaktree

Riecheggia il ticchettio dell’orologio puntato al 20 maggio. La data è ormai nota per la scadenza del rifinanziamento del debito contratto da Zhang con Oaktree, che ora ammonta a 380 milioni di euro, interessi compresi. Somma che il presidente dell’Inter dovrà restituire a fondo statunitense per evitare problemi seri. Tuttavia la squadra di Zhang sta lavorando per allungare l’accodo con il fondo d’investimenti, spostando così la data del rifinanziamento del debito. L’obiettivo, secondo Il Sole 24 Ore, è quello di allungare di un anno la scadenza ed il debito, dando tempo a Zhang di trovare la somma necessaria.

Oaktree dà un anno a Zhang
Zhang, colloqui ed un anno in più (LaPresse) – SpazioInter

Inoltre c’è un terzo attore sulla scena: il gruppo Pimco. Il fondo americano starebbe trattando con Zhang per trovare un accordo su un prestito da 400 milioni di euro, volti a chiudere la posizione con Oaktree. La scadenza di questa operazione sarebbe triennale, muovendo così sul 2027 la data di scadenza per il rifinanziamento del debito. In merito a questa mossa Oaktree starebbe pensando di concedere un anno in più a Zhang, in modo da lasciare al presidente nerazzurro la possibilità di presentarsi con i soldi in mano. Tuttavia è chiaro che tra tre anni, se tutto andasse per il verso giusto, la questione sarebbe nuovamente la stessa.

Impostazioni privacy