“Vuole restare fino al Mondiale per club”: Inzaghi rinnova, c’è l’annuncio

Con lo Scudetto sempre più vicino, i nerazzurri lavorano già in vista della prossima stagione: pronto il rinnovo per Inzaghi

In casa Inter è iniziato il conto alla rovescia per la vittoria di questo campionato di Serie A. Sono 14 i punti di vantaggio sul Milan secondo. Se nel giorno del derby contro i cugini rossoneri (lunedì 22 aprile alle ore 20:45) gli uomini di Inzaghi otterranno una vittoria, sarà matematica la conquista del ventesimo Scudetto. I tifosi attendono con ansia il giorno del derby della Madonnina con la speranza di conquistare il trofeo proprio in casa dei rivali.

Una stagione quasi perfetta quella dell’Inter in campionato con 25 vittorie, 5 pareggi e una sola sconfitta. Sono dunque 83 i punti in 32 giornate, con la possibilità di superare la soglia dei 100 punti vincendo tutte le partite da qui alla fine del campionato. Gran merito va di sicuro dato ai giocatori scesi in campo nel corso della stagione, dai titolari alle riserve, dai più anziani ai più giovani, dai veterani ai nuovi acquisti.

Non bisogna però dimenticare il grande lavoro svolto da Simone Inzaghi, che da quando è in nerazzurro ha sempre portato, al termine della stagione, qualche trofeo.

Biasin su Inzaghi è sicuro: “La sua voglia è quella di andare avanti con l’Inter”

A riguardo dell’allenatore originario di Piacenza, ha parlato il giornalista Fabrizio Biasin. Intervenuto negli studi di Telelombardia, Biasin si è espresso sugli estimatori di Inzaghi e sul suo futuro : “Inzaghi in Premier? Che ci siano dei corteggiatori lo posso garantire. Che però la sua voglia sia quella di andare avanti all’Inter, quantomeno fino al Mondiale per Club, che ha contribuito a conquistare, è un dato di fatto”. Il giornalista dunque rassicura i tifosi sulla permanenza, almeno fino alla prossima estate, del proprio allenatore.

Inzaghi ha deciso il suo futuro
Inzaghi, attuale allenatore dell’Inter, vuole restare a Milano: l’annuncio di Biasin – (LaPresse) SpazioInter.it

Il giornalista ha poi aggiunto che Inzaghi, a obiettivo raggiunto, si siederà al tavolo con la dirigenza per avanzare delle richieste. La prima sarà inevitabilmente un adeguamento di contratto dal punto di vista economico. La seconda richiesta invece, forse ancora più importante, verterà sulle garanzie di poter lavorare con l’attuale gruppo senza la necessità di cedere un top player.

Inzaghi con tutta probabilità rimarrà quindi l’allenatore della Beneamata, e tenterà nella stagione successiva di alzare ulteriormente l’asticella vincendo, chissà, qualche trofeo importante che ancora manca in bacheca. Intanto però, il mister nerazzurro potrà godersi l’imminente festa Scudetto e una media punti che, da quando è a Milano, è pari a 2.16 in 152 partite.

 

Impostazioni privacy